Pochi lo sanno ma questi tagli di carne economici e dimenticati in Italia sono star indiscusse in America e ci faranno fare un figurone

Le tradizioni culinarie dei Paesi sono affascinanti e divertenti. Conoscerle ci farà scoprire un sacco di cose, e soprattutto ci aiuterà per risolvere tante situazioni. Capita a tutti di organizzare un barbecue con amici e familiari. L’unica cosa che vorremmo è stupirli facendo in modo che vada tutto per il verso giusto. Ci assicuriamo, poi, di avere tutto il materiale in ordine e pensiamo al menù, soprattutto se vogliamo proporre qualcosa di diverso. Magari senza rischiare di fare figuracce. Meglio ancora se quelli che proponiamo sono tagli dal prezzo assolutamente accessibile, perché spesso non considerati dalla maggior parte dei consumatori. Ecco allora che queste dritte potranno essere preziosissime.

Pochi lo sanno ma questi tagli di carne economici e dimenticati in Italia sono star indiscusse in America e ci faranno fare un figurone

Nell’asado argentino vi è un pezzo immancabile. Gli argentini, maestri indiscussi della carne, hanno infatti sfruttato le potenzialità di qualsiasi parte di bovino. In parte per la qualità, e poi perché la carne è un ingrediente centrale nella loro dieta. Tra le parti che sono praticamente fisse nel loro asado si trova un pezzo chiamato bife de vacio.

In Italia è comunemente chiamato (anche se in alcune regioni i nomi potrebbero confondersi) bavetta piccola. Questo taglio di manzo è particolarmente fibroso e saporito. Generalmente, in Argentina si consiglia di salare la fetta e porla sulla griglia, in modo da garantire una cottura lenta ma non debole. Cioè a dire, mantenendo la fiamma distante ma le braci ad alta temperatura. Questo potrebbe comportare anche più di 30 minuti di cottura, se preso alla lettera. Ad ogni modo, a metà cottura è importante girarla.

Una volta terminata questa fase, si consiglia di lasciare la bavetta riposare per pochi minuti e di tagliarla a strisce nella direzione perpendicolare alla fibra della carne. Il taglio è molto conosciuto anche negli Stati Uniti dove è noto come Flank Steak.

In Brasile è un taglio amatissimo

Anche al di là della Pampa, in Brasile, la tradizione della cucina della carne ha raggiunto livelli eccelsi. Una specialità molto apprezzata si chiama Fraldinha, che corrisponde a quella che in Italia è detta Bavetta Grande. In Brasile viene fatta arrosto, talvolta nella birra o, come in questo caso, marinata e con le patate. Il segreto di questo taglio è che il grasso interno mantiene la carne tenera e gustosa.

Pochi lo sanno ma questi tagli di carne economici e dimenticati in Italia sono star indiscusse in America e ci faranno fare un figurone. La cottura però, in questo caso, sarà piuttosto lunga. Per la marinatura basta frullare cipolla, pomodoro, aglio, olio d’oliva, arancia, senape, prezzemolo, origano, sale e peperoni. Il consiglio è quello di lasciare la notte precedente la bavetta grande in una busta con questa marinatura, in modo da far ammorbidire la carne nel sapore delle spezie.

Per la cottura occorre coprire la pirofila contenente la carne e la marinatura con un foglio di alluminio e cuocere in forno a fuoco medio per 2 ore. Mentre la carne si arrostisce, occorre cuocere a vapore le patate con un po’ di sale. Le patate devono essere cotte ma ancora sode. Dopo 2 ore si toglie l’alluminio dal forno, e vi si aggiungono le patate. L’ultima fase dovrebbe durare per circa 30 minuti, quando, cioè, sia le patate che la bavetta non saranno dorate. Basta poi sfornare, affettare la carne e servire.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te