Pochi lo sanno fare ma ecco come creare da soli uno smacchiatore a secco per non rovinare i capi preferiti

Le macchie di unto, di grasso o di cibo sono molto difficili da far sparire dai nostri capi preferiti. Per risparmiare denaro, proviamo a pulirle con smacchiatori e solventi simili a quelli usati nelle lavanderie. Tuttavia non sempre si ottiene il risultato sperato. Pochi lo sanno fare ma ecco come creare da soli uno smacchiatore a secco per non rovinare i capi preferiti. Ecco una mini guida a cura degli Esperti di ProiezionidiBorsa.

Mai operare se l’indumento non è asciutto

Prima di applicare il detergente, assicuriamoci che il capo sia asciutto. Poi applichiamolo con moderazione con un panno soffice e pulito o una piccola spugna.

Usiamo un tampone o un foglio di carta assorbente sotto il tessuto da pulire. Tamponiamo in modo uniforme, partendo dal centro della macchia, per disperderla. A meno che la macchia non contenga dei coloranti come rossetto o fondotinta.

Questo movimento verso il bordo esterno della macchia impedisce la formazione di aloni. Per evitare la diffusione di prodotti coloranti, limitiamoci a tamponare con un movimento dall’alto verso il basso, avendo cura di cambiare ancora più frequentemente il panno imbevuto di solvente.

Trattiamo le macchie ostinate

A questo punto possiamo ammorbidirla ulteriormente, per togliere la parte più ostinata, premendo il tessuto fra due tamponi inumiditi con due cucchiaini di smacchiatore liquido e una punta di cucchiaino di balsamo per capelli.

Lasciamo agire per cinque minuti, poi eliminiamo con un panno assorbente pulito imbevuto di solvente smacchiatore puro, finché la macchia non scompare. È consigliabile tamponare sempre con un movimento verso l’esterno, per evitare che si formino degli aloni.

Pochi lo sanno fare ma ecco come creare da soli uno smacchiatore a secco per non rovinare i capi preferiti

Usiamo un lubrificante adeguato ad ammorbidire la macchia: la glicerina o l’olio di mandorla e l’amilacetato (un componente dell’acetone per unghie) garantiscono una buona azione ammorbidente, dunque facilitano la rimozione di vari tipi di macchie grasse. Tuttavia, l’amilacetato non deve essere usato su rayon, acetati o triacetati.

Per ottenere uno smacchiatore efficace mescoliamo un cucchiaio di glicerina, un cucchiaio di detergente liquido per bucato, dieci cucchiai d’acqua. Prima dell’uso bisogna agitare. Conserviamo in una bottiglia di plastica con un tappo di sicurezza.

Applichiamo il nostro smacchiatore casalingo in piccole quantità. Lasciamo agire per cinque minuti o più se dobbiamo asportare una macchia vecchia.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te