Pochi conoscono questa pianta grassa sempreverde dai bellissimi fiori colorati simili a margherite

Fra le piante più coltivate ed apprezzate dagli appassionati di giardinaggio, vi sono le piante grasse.
Amate per le forme ed i colori spesso particolarmente sgargianti, questo tipo di vegetazione è l’ideale per chi vuole ottenere grandi risultati col minimo sforzo.

In questo articolo parleremo dell’Aptenia Cordifolia, una bellissima pianta grassa, succulenta e sempreverde, appartenente alla famiglia delle Aizoaceae.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Pochi conoscono questa pianta grassa sempreverde dai bellissimi fiori colorati simili a margherite

L’Aptenia possiede fusti sottili e carnosi, molto ramificati, dai quali spuntano bellissime foglie a forma di cuore allungato, di un colore verde brillante. Queste foglie sono spesse e carnose, e raggiungono una lunghezza di 3-4 centimetri.

I bellissimi fiori, simili a margherite, appaiono nelle ascelle delle foglie e possiedono dei petali lineari e sottili. Questi in genere sono di colore rosa, ma in alcune varietà possono anche essere rossi, bianchi o viola. I fiori dell’Aptenia compaiono a maggio ed estendono la loro fioritura fino a settembre inoltrato. Queste piante sono ideali da piantare in giardino, come tappezzanti, per riempire aiuole rocciose, ma anche in vaso.

Non ha bisogno di molte cure

Essendo una pianta grassa succulenta, anche l’Aptenia non ha bisogno di tantissime cure.
Per quanto riguarda l’annaffiatura, va effettuata in maniera sporadica, quando il terreno è completamente asciutto, o dopo lunghi periodi di siccità.

Predilige un’esposizione in pieno sole, anche per molte ore al giorno, ma non disdegna anche ambienti in mezz’ombra. In quest’ultimo caso, però, la resa della fioritura sarà ovviamente minore.
Inoltre, ama stare in terreni rocciosi, o sabbiosi, e ben drenati.

I due aspetti più importanti, da considerare nella manutenzione di questa pianta, sono la concimazione e potatura.
Nel primo caso, basterà somministrare ogni 3 mesi un concime specifico, granulare o liquido, alla base del cespo.
Per la potatura, è consigliato effettuare una cimatura dei germogli spogli o che tendono a lignificare. In questo modo ne rallenteremo l’invecchiamento, aiutando la pianta ad emettere sempre nuovi germogli.

Approfondimento

Quindi abbiamo visto che pochi conoscono questa pianta grassa sempreverde dai bellissimi fiori colorati simili a margherite. Per altri consigli, possiamo vedere queste “3 fantastiche piante rampicanti che non sfioriscono d’estate regalandoci un balcone sempre sgargiante”.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te