Pochi conoscono il segreto a costo zero per avere un cane profumato senza lavarlo

Avere un cane profumato è il desiderio di tutti. E certamente non piace a nessuno sentire un forte odore provenire dalla pelliccia del nostro amico a quattro zampe. Allo stesso tempo però lavarlo richiede molto tempo ed energie. Ma non disperiamo, esiste un modo per risolvere entrambi i problemi che pochi conoscono. Vediamo insieme il segreto a costo zero per avere un cane profumato senza lavarlo che pochi conoscono.

Perché non lavare l’amico a quattro zampe

Lavaggi frequenti del nostro cane possono avere effetti negativi sulla sua salute. Infatti, questo potrebbe portare all’abbassamento delle sue difese immunitarie. L’acqua infatti rimuove il sebo dalla cute del cane, la sua protezione contro infezioni e il freddo. Capita anche che il cane possa ammalarsi per il brusco cambio di temperatura. Senza contare che il pelo potrebbe soffrirne, proprio come i nostri capelli soffrono di lavaggi troppo frequenti. Bisogna quindi pensare ad alternative per avere un cane profumato senza ricorrere alla doccia.

Il segreto a costo zero per avere un cane profumato senza lavarlo che pochi conoscono

Pochi sanno che si può produrre uno shampoo secco per pulire e profumare sia il pelo che la cute del nostro cane. Ciò vuol dire che possiamo evitare di utilizzare (e quindi anche spendere) tutta l’acqua che di solito è necessaria per raggiungere gli stessi risultati. esistono diversi tipi di shampoo secchi, ce n’è uno però che richiede una spesa irrisoria utilizzando un alimento che spesso abbiamo in casa. Si tratta dell’aceto di mele. Si è scoperto infatti che due cucchiai di aceto di mele in una ciotola di acqua tiepida possono fare miracoli. Basta immergere un panno morbido nella miscela e passarlo sul pelo del nostro cane. L’aceto riuscirà a pulire il pelo, donandogli anche un odore piacevole.

L’aceto ha anche un valore aggiunto molto importante. Questo semplice alimento infatti è un potente antisettico. Ciò vuol dire che in grado di eliminare funghi e batteri dalla cute del cane, anche con un minimo quantitativo.

Va specificato che l’aceto non è in grado di togliere lo sporco, se per esempio il cane si è rotolato nel fango o nell’erba. Aggiungiamo che questi shampoo all’aceto non possono sostituirsi completamente alla classica tolettatura, perché ogni cosa in eccesso è negativa per la salute.

In ogni caso spazzolare il cane con una buona frequenza puoi aiutare a eliminare i cattivi odori dal pelo del cane. In questo modo infatti si eliminano i peli vecchi e i nodi, dove le impurità potrebbero annidarsi. Ecco spiegato il segreto a costo zero per avere un cane profumato senza lavarlo che pochi conoscono. Per conoscere altri consigli sulla cura del cane, consigliamo il seguente articolo.

Consigliati per te