Pochi conoscono il gustoso metodo per condire i fagiolini senza aglio, burro o aceto

Ottobre è oramai arrivato e insieme a lui siamo stati catapultati all’interno dell’autunno. È quindi la stagione delle zucche, dei funghi, di cavoli e spinaci. Però rimangono alcuni residui estivi sia nei nostri freezer che su alcuni banchetti del mercato. Oggi parliamo di uno di questi e spieghiamo come prepararlo per renderlo indimenticabile. Infatti, pochi conoscono il gustoso metodo per condire i fagiolini senza aglio, burro o aceto. Vediamo dunque insieme come possiamo portare in tavola qualcosa di diverso.

Un grande classico dei contorni di questa stagione

I fagiolini generalmente sono delle verdure molto amate da grandi e bambini. Sono molto versatili e semplici da preparare: infatti basta bollirli e il gioco è fatto. L’unico passaggio che risulta un po’ fastidioso è pulirli. Questo non consiste solo nel rimuovere gli eventuali residui di terra e sporco, ma anche nel toglierne il picciolo. Per velocizzare questo step esiste però un escamotage che può semplificarci la vita. Infatti quasi nessuno conosce questo trucco per pulire i fagiolini alla perfezione risparmiando tempo e fatica. Una volta cotti però, vengono serviti sempre in due o tre modi che sono diventati lo standard.

La versione più classica è quella in umido. Procedendo in questo modo si porteranno questi ortaggi in tavola nella maniera più pulita possibile, accompagnati solo da un filo di olio a crudo e un pizzico di sale. Poi invece esiste quella saltata in padella. Per insaporire qui si utilizza il burro o un abbondante giro di olio, generalmente con uno spicchio di aglio. Una ricetta più elaborata consiste nell’unire a questi ultimi due ingredienti la passata di pomodoro, il prezzemolo e per i più coraggiosi del peperoncino fresco.

Pochi conoscono il gustoso metodo per condire i fagiolini senza aglio, burro o aceto

Ma se volessimo provare a stupire i nostri commensali con qualche nuova preparazione potremmo optare per una deliziosa marinatura. Una volta cotte, inseriamo le verdure in una ciotola di vetro e inserire un bel giro di olio e un pizzico di sale. Spolveriamo poi dell’abbondante pepe. Tritiamo un abbondante dose di cipollotto e inseriamola al suo interno. Apriamo anche una scatoletta di tonno, preferibilmente conservato sott’olio, e dopo averla scolata adagiamola al suo interno. Aggiungiamo infine il succo di mezzo limone. Amalgamiamo bene e ricopriamo il recipiente con la pellicola per alimenti. Lasciamo a marinare in frigo per almeno mezza giornata e serviamo freddo.

Approfondimento

In pochissimi conoscono l’incredibile metodo per condire la macedonia di fragole con gusto e raffinatezza senza usare la panna montata o il limone

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te