Pochi ci pensano ma molte razze canine soffrono tremendamente il freddo e potrebbero ammalarsi senza questo prezioso accorgimento

Spiace vedere come spesso non ci siano mezze misure quando si parla di cani. O sono trattati come figli, o, come oggetti. Secondo le recenti statistiche Fido sarebbe l’animale da compagnia ancora più presente nelle nostre case. In classifica, precede il gatto e i pesci dell’acquario. Ma mentre il gatto sa passarsela meglio, grazie al suo DNA di predatore, il cane si è sempre più antropomorfizzato. Il che vuol dire solo che assomiglia sempre di più ai nostri bambini, anche perché noi lo trattiamo così. Ma, perché si è impossessato delle nostre abitudini. “Il cane è cane”, diceva quello e deve dormire fuori. Sì, ma, come dicono gli esperti, a patto che abbia un pelo folto. Altrimenti, il freddo, lo soffre eccome. Soprattutto quello pungente di queste settimane. Pochi ci pensano ma molte razze canine soffrono tremendamente il freddo e potrebbero ammalarsi senza questo prezioso accorgimento.

Dalle cucce frigo a quelle davanti al camino

Per esperienza personale del settore abbiamo conosciuto proprietari che hanno addirittura costruito delle cucce frigo per i propri Siberian Husky. I famosi cani da slitta. Quelli abituati a 25/30 gradi sottozero. Adesso sono i più felici della terra, perché hanno una pelliccia perfetta per questa temperatura. Viceversa, d’estate, per lo stesso motivo, soffrono terribilmente il caldo. Ecco, allora l’idea di una cuccia igloo simil frigorifero. Il problema viene però soprattutto d’inverno, per tutte quelle razze col pelo corto.

Pochi ci pensano ma molte razze canine soffrono tremendamente il freddo e potrebbero ammalarsi senza questo prezioso accorgimento

Ridiamo alle volte quando vediamo cagnetti, soprattutto di piccola taglia, avvolti in cappotti e impermeabili. Magari accompagnati alle signore aristocratiche. Li vediamo fare con loro shopping. Inseparabili e simili anche nel modo di vestire. Ma siamo proprio sicuri che il cappottino non possa andare bene anche al nostro cane? Come dicono gli esperti, tutto dipende dal pelo.

E dalla temperatura esterna. Ovviamente razze come i Pincher, i Chihuaha e gli Yorkshire non sarebbero cani da esterno, ma da salotto. Per costituzione e pelliccia. Ben diversi dai Terranova, dai Golden Retrivier o dai Pastori tedeschi a pelo lungo. Ma, attenzione a colossi come i Rottweiler o i Labrador, che, pur essendo animali robusti di costituzione, hanno il pelo corto. Consultando sempre il nostro veterinario, se amiamo i nostri amici pelosi, chiediamo informazioni anche su queste cose. I nostri amici potrebbero soffrire eccessivamente il freddo, ma faticano a comunicarcelo se non quando stanno male. Cosa che poi ci dispiace e fa stare male pure noi.

Approfondimento

Non abbaia e non disturba ma sta sempre con noi questo cagnolino adatto alla famiglia e davvero intelligente

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te