Pioggia di denaro su un titolo di Piazza Affari che è spiccato su tutti

Piazza Affari si difende con le unghie e con i denti per evitare di crollare. L’indice Ftse Mib si difende strenuamente per cercare di non cadere e alla fine ci riesce. La Borsa di Milano non chiude in positivo ma limita i danni, molto più delle altre principali Borse europee. Alcuni titoli tra le blue chip hanno aiutato il nostro listino a rimanere a galla.

La Borsa di Milano si difende con i denti

“HYCM”/
“HYCM”/

La Borsa di Milano chiude con un leggero calo l’ultima seduta della settimana, simile a quello della seduta di giovedì. Un calo che però le permette di rimanere sopra una soglia fondamentale. I nostri Analisti hanno indicato questo livello nell’articolo: “Piazza Affari a un bivio si aggrappa a questo livello e spera in questi titoli”. Alla fine la Borsa ha retto e i prezzi dell’indice Ftse Mib hanno chiuso a 26.615 punti, in calo dello 0,2%.

La Borsa di Milano oggi era partita male e dopo mezzora di contrattazione i prezzi sembravano sull’orlo di precipitare. Il Ftse Mib è sceso fino a 25.275 punti prima di invertire e tornare a salire. Il recupero nel finale di seduta è stato aiutato dall’apertura positiva di Wall Street. La Borsa americana giovedì aveva chiuso in ribasso e questo aveva spinto in calo i prezzi dei listini europei in avvio di contrattazioni.

La Borsa di Milano si è dimostrata ancora una volta nel gruppo delle migliori. Solo il listino di Parigi ha fatto meglio, chiudendo praticamente invariato. Ma la Borsa tedesca ha ceduto lo 0,7% e quella di Londra lo 0,8%. L’indice Euro Stoxx è sceso dello 0,3%.

Pioggia di denaro su un titolo di Piazza Affari che è spiccato su tutti

La Borsa di Milano continua a mostrare una maggiore forza relativa rispetto ai principali listini europei. Oggi non è riuscita a salire di più per colpa dei titoli bancari. Tra i 4 maggiori titoli del credito delle blue chip solo BPER Banca è salita con forza, chiudendo con un guadagno del 2,4%. Ma non è stato sufficiente a portare il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB)  in terreno positivo. Intesa Sanpaolo e Unicredit hanno ceduto lo 0,2%. Banco BPM ha fatto peggio con un calo dello 0,4%. Tuttavia, occorre tenere presente che nell’ultima seduta della settimana, difficilmente si sarebbero scatenati gli acquisti su questi titoli.

Mentre invece è caduta una pioggia di denaro su un titolo di Piazza Affari che è spiccato su tutti. Moncler già altre volte in passato aveva strappato al rialzo. Dopo BPER Banca è stato il titolo migliore tra le blue chip. L’azione ha chiuso in rialzo del 2,2% chiudendo a 54,2 euro, in decisa ripresa dai minimi degli ultimi 4 mesi. Dopo questa performance vale la pensa seguire il titolo nelle prossime sedute.

Approfondimento
Il punto sui mercati

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te