Piazza Affari stacca tutti in Europa. Ma non bisogna ignorare questi segnali

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Oggi è stata una seduta incoraggiante per la Borsa di Milano. Il listino di Piazza Affari è partito incerto ma ha chiuso di forza. Invece è stata una seduta avara per le Borse del Vecchio Continente, che hanno chiuso in negativo.

La ritrovata forza della Borsa di Milano può fare guardare con un po’ di ottimismo alle prossime sedute della settimana. Vediamo gli elementi cardine della giornata e cosa attendersi per il resto della settimana.

Dovresti vendere le tue azioni adesso?
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Una giornata cruciale che incoraggia

Piazza Affari stacca tutti in Europa . Oggi abbiamo scritto un articolo in cui sottolineavamo che sarebbe stata una giornata cruciale per Piazza Affari (in fondo alla pagina il link all’articolo). Rimandiamo alla lettura dell’articolo per scoprire il motivo per cui nell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa attribuivano molta importanza a questa seduta. Però, un elemento lo vogliamo ricordare. Avevamo definito ottima, una chiusura dell’indice Ftse Mib sopra la soglia dei 19.500 punti. Perché avrebbe fatto guardare con un po’ più di ottimismo al resto delle sedute di questa settimana.

L’auspicio si è avverato, l’indice Ftse Mib (INDEX-FTSEMIB), ha chiuso a quota 19.613 punti, in rialzo dell1,2%. Un guadagno che è maturato in queste dimensioni a partire dalle ore 15.00, ovvero da quando sono arrivati i primi segnali dalla Borsa americana.

Piazza Affari stacca tutti in Europa. Ma non bisogna ignorare questi segnali

L’ottima chiusura della Borsa di Milano è ancora più convincente se si confronta con il contesto del resto delle Borse del Vecchio Continente. L’Indice tedesco Dax ha chiuso in calo dello 0,4% (probabilmente a causa delle prese di beneficio dopo i guadagni di ieri). Londra ha quasi chiuso in pari e Parigi in salita dello 0,3%. Questo contesto mette ancora più in rilievo la performance della nostra Borsa.

E’ importante non sottovalutare alcuni segnali. Uno in particolare, che arriva dalla performance dei titoli bancari e finanziari. Oggi tra i migliori 10 titoli delle blue chip, 5 sono finanziari. Intesa ha guadagnato il 5,7%, Unipol il 4,7%, Banco BPM il 4,3%, Unicredit il 3,6% e UBI banca il 3,6%. Molto bene, ma per gridare ad una nuova fase rialzista, meglio aspettare ulteriori conferme.

Potremo cominciare a pensare che per i bancari sia arrivata una nuova fase, se la settimana finirà con l’indice Ftse Mib sopra 20mila punti. Non è una impresa impossibile. Ma cominciamo a ragionare su una nuova fase solo a fine settimana. Per il momento si naviga a vista e oggi è stata una navigazione incoraggiante.

Per saperne di più

Ecco perché oggi era una giornata cruciale per Piazza Affari. Leggi qui.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te