Piazza Affari e il peggior titolo della settimana: Azimut

Come peggior titolo avremmo dovuto parlare (ancora) di Bca MPS, ma visto che ne parliamo spesso abbiamo preferito concentrarci sul secondo peggior titolo: Azimut.

Facciamo subito notare che il 25 Novembre il titolo ha staccato un dividendo straordinario di 1 euro.

Azimut durante la settimana del 7 Novembre aveva prodotto un’eccellente performance. Avevamo, però, messo in guardia dagli eccessivi entusiasmi.

Se nel breve termine il titolo rimane rialzista, nel medio bisogna essere cauti.

Da un lato il livello spartiacque è stato rotto al rialzo e TC2 è rialzista. Dall’altro la resistenza in area 16.9  (ndr 15.9 dopo lo stacco del dividendo) ne contiene gli sforzi rialzisti.

In caso di rottura di area 16.9 (ndr 15.9 dopo lo stacco del dividendo)il traguardo successivo sarebbe in area 20 (ndr 19 dopo lo stacco del dividendo). In caso contrario sarebbero possibili ritorni in area 15.1 (ndr 14.1 dopo lo stacco del dividendo).

La resistenza ha tenuto bene, per cui come previsto le quotazioni sono tornate in area 14.1.

A questo punto sono possibili ulteriori discese fino in area 12.9, dove si decideranno le sorti del titolo. La sua rottura proietterebbe le quotazioni verso area 7.5. La tenuta di area 14.1, invece, farebbe ripartire il titolo al rialzo.

azimut

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te