Piazza Affari e il peggior titolo del 18 Agosto: CNH Industrial

Fonte MilanoFinanza

Il titolo Cnh Industrial  resta in netto calo a Piazza Affari (-2,56% a 9,50 euro) dopo che la rivale Deere & Co. ha archiviato il terzo trimestre fiscale con un utile superiori alle attese, ma hanno deluso i ricavi. Le vendite del produttore di macchine agricole Usa sono salite a 7,808 miliardi di dollari dai 6,72 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’esercizio precedente, ma sono risultate al di sotto della stima del consenso FactSet a 7,90 miliardi di dollari.

Più nel dettaglio, le vendite del settore agricolo sono aumentate del 13% a 5,34 miliardi, ma sono risultate anche in questo caso al di sotto della stima del consenso FactSet a 5,42 miliardi di dollari, mentre la crescita del 29% delle vendite di attrezzature forestali e per costruzioni a 1,50 miliardi di dollari ha centrato le aspettative degli analisti.

Meglio del previsto l’utile netto, salito a 641,8 milioni di dollari, pari a 1,97 dollari per azione, dai 488,8 milioni di dollari o 1,55 dollari per azione dello stesso periodo dell’anno precedente. Il consenso FactSet si aspettava un utile per azione di 1,93 dollari. “Stiamo vedendo una domanda complessiva più elevata per i nostri prodotti con le vendite di macchine agricole in Sud America che registrano forti profitti e le vendite di attrezzature per le costruzioni in forte crescita”, ha dichiarato il presidente, Samuel Allen.

Nell’intero anno fiscale Deere si aspetta di registrare vendite in crescita dell’11% circa e un utile netto di 2,075 miliardi di dollari. Secondo Thomson Reuters Ibes, gli analisti per l’anno fiscale 2017 stimano ricavi pari a 25,46 miliardi e un utile per azione di 6,42 dollari. Ma il titolo Deere & Co. nel pre-mercato a Wall Street cede il 4%. Da inizio anno ha guadagnato il 20%.


Analisi di Proiezionidiborsa

Sul titolo è in corso una proiezione ribassista con gli  obiettivi indicati in figura.

Solo il recupero di area 9.796€ farebbe accantonare lo scenario ribassista..

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te