Piazza Affari e il miglior titolo del 14 Novembre: Bca MPS

Fonte La Stampa Finanza

Sottotono i bancari con l’indice FTSE Italia Banche a -0,50%. Fa eccezione Banca MPS (+11,43%) che balza in avanti su indiscrezioni di stampa in base alle quali l’odierno cda fisserà i termini della conversione dei bond in azioni e deciderà sulla vendita di Juliet (piattaforma npl): in gara Cerved (+3,14%) e DoBank (gruppo Fortress) ma secondo alcuni rumor quest’ultima non presenterà l’offerta finale. Juliet prenderà in gestione circa un terzo dei 27,7 miliardi di euro di npl che l’istituto senese sta vendendo nell’ambito della maxi cartolarizzazione, più l’80% di tutti i nuovi npl che emergeranno nei prossimi 10 anni. Voci del fine settimana hanno anche riferito che 10 fondi (anche sovrani) hanno deciso di accedere alla data room per poi eventualmente partecipare all’aumento di capitale di MPS: tra questi il fondo Temesek di Singapore.


Analisi di Proiezionidiborsa

Nonostante il rialzo di oltre l’11% niente cambia, anche se il momento cruciale si avvicina sempre più.

Oggi (ndr 31 Ottobre) abbiamo assistito alla rottura di area 0.26 (ndr nei giorni successivi il livello cruciale è stato affinato in 0.2583) con conseguente accelerazione ribassista. L’obiettivo successivo si trova in area 0.19. Solo il recupero di area 0.26 farebbe accantonare l’ipotesi di nuovi affondi ribassisti.

Il TC2 rimane in posizione saldamente ribassista.

Da notare come la resistenza dinamica (linea blu) anche oggi abbia frenato l’ascesa delle quotazioni.

bca-mps

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te