Piazza Affari in rampa di lancio? Una rondine non fa primavera

In Borsa appena sono tornati i volumi, i prezzi hanno ripreso a salire. Nelle due ultime settimane di Ferragosto, le Piazze europee sembravano congelate, nonostante il caldo. Non salivano, ma neanche scendevano. Ma quando sono tornati a salire gli scambi, questi per la maggior parte sono stati acquisti. E i prezzi ne hanno giovato.

Cerchiamo di capire cosa potrà accadere oggi, grazie all’analisi dell’ufficio studi di ProiezionidiBorsa. Piazza Affari in rampa di lancio? Una rondine non fa primavera.

Piazza Affari in rampa di lancio?

Nell’articolo di ieri, precedente alla apertura della Borsa, avevamo scritto come la seduta che si andava ad aprire fosse cruciale. Il motivo era dettato dal ritorno degli operatori professionali dopo due settimane di ferie. Se questi avessero ripreso a comprare, probabilmente l’impostazione di fondo per le sedute successive sarebbe stata rialzista.

Ieri Piazza Affari non solo ha guadagnato il 2,1%. Ma i prezzi dell’indice Ftse Mib (INDEX-FTSEMIB), hanno recuperato la soglia dei 20mila punti, chiudendo a 20.113 punti, sui livelli della scorsa settimana. Ma adesso Piazza Affari sembra più forte rispetto all’ultima ottava. Venerdì i prezzi hanno chiuso un gap lasciato aperto l’11 agosto e la seduta di ieri è stata molto convincente, con l’indice che ha chiuso sui massimi della giornata.

Una rondine non fa primavera. Attendere altre conferme

Ma una rondine non fa primavera e quindi conviene attendere altre conferme. La prima arriverà dalla chiusura del gap lasciato aperto nella seduta del 14 agosto. Verrà chiuso se l’indice Ftse Mib raggiungerà la soglia dei 20.252 punti. Una impresa non impossibile, anche se ieri i prezzi si sono scontrati per quasi tutta la seduta con la resistenza a 20.140/20.150 punti. Se i prezzi la superassero, potrebbero portarsi velocemente verso i 20.250 punti e poi in area 20.400. Al ribasso sarebbe negativo una discesa dei prezzi sotto 20.000 punti, che di fatto negherebbe il rally giornaliero di ieri.

Tra i titoli azionari con buon potenziale per oggi, vogliamo segnalare STM, ieri protagonista di un balzo del 3%. Ieri l’azione ha chiuso a 25,1 euro, ma è a 25,4 che i prezzi hanno una resistenza importante. Il superamento di questo livello, spingerebbe le quotazioni in area 25,7 euro, valore massimo del mese di agosto. Mentre una discesa sotto 24,9 euro farebbe scendere i prezzi fino a 24.600/24.700 euro.

Approfondimento

Per conoscere l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’ufficio studi di ProiezionidiBorsa, clicca qui.

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te