Piazza Affari ha un ostacolo da superare prima che per i prezzi si apra un’autostrada rialzista 

L’indice maggiore della Borsa di Milano ha davanti un grande scoglio. Piazza Affari ha un ostacolo da superare prima che per i prezzi si apra un’autostrada rialzista. La soglia dei 24.000 punti è una resistenza che regge da 12 anni contro cui il Ftse Mib dovrà lottare a partire da oggi. Ecco cosa può accadere nella seduta odierna secondo gli Analisti di ProiezionidiBorsa.

Per la Borsa di Milano c’è un ostacolo importante da superare, prima di tornare a correre

Per interpretare le prossime mosse della Borsa di Milano, è utile osservare per un momento il grafico su base mensile. Facendolo si noterebbe come i prezzi siano vicini ad una resistenza che passa in area 24.000 punti.

È una resistenza che regge dal 2009, da 12 anni. Superato questo livello i prezzi non avrebbero più freni. Davanti a loro si aprirebbe un’autostrada fino a 28.600 punti e poi a 30.000 punti.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

Piazza Affari ha un ostacolo da superare prima che per i prezzi si apra un’autostrada rialzista, ma non sarà facile. Negli ultimi 12 anni i tentativi di superamento di questa resistenza sono stati ben 5. In tutti questi 5 i casi, i prezzi hanno invertito la tendenza una volta toccata la soglia, per poi sono tornati a scendere.

Per superare l’ostacolo serve un evento scatenante

L’ultimo tentativo di superare quota dei 24.000 punti è stato nel febbraio dello scorso anno. Il Ftse Mib arrivato a 25.000 punti sembrava avere vinto la maledizione. Ma poi il Covid ha rovinato la festa e la Borsa è ritornata sotto la soglia fatidica.

Da qualche giorno i prezzi sono a un passo dalla soglia dei 24.000 punti, ma non trovano la forza di salire. Questa incertezza è normale considerato la forza di questa resistenza. Per violare questo livello c’è bisogno di un evento scatenante, che accenda la miccia, che metta il turbo ai prezzi.

Intanto ieri il calo dei prezzi ha permesso al Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB),  di chiudere (quasi) il gap aperto lunedì. Oggi si potrebbe completare l’opera con un avvio in leggero calo seguito da un rimbalzo. Dalla chiusura del gap, i prezzi potrebbero trovare una nuova forza.

Attenzione a questi livelli di prezzo

Al ribasso occorre monitorare la soglia dei 23.400 punti. Sotto questo livello i prezzi potrebbero scendere fino a 23.240 punti. Ma se il supporto a 23.400 reggesse, i prezzi potrebbero rimbalzare e riportarsi verso i massimi dell’anno, in area 23.650 punti. Superato questo livello si spingerebbero verso il livello dei 24.000 punti.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te