Piantiamo subito questa comune pianta dai benefici miracolosi e dai mille usi

Quando si tratta di piante, la saggezza popolare insegna. È proprio lei infatti a parlarci di una pianta che conosciamo solo sotto forma di liquore. I suoi usi però sono davvero tanti. Questa pianta è in grado di portare benefici alla salute ma anche di allontanare gli insetti. Quindi scopriamo e piantiamo subito questa comune pianta dai benefici miracolosi e dai mille usi.

Arthemisia Absinthium

La pianta di cui stiamo parlando è l’Arthemisia Absinthium, semplicemente conosciuta come assenzio. Il suo nome deriva dal latino absinthium, traducibile con “pianta senza diletto” per via del suo sapore amaro. Nonostante questo, le sue tante proprietà sono state riconosciute sin dall’antico Egitto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Si tratta di una pianta perenne che può crescere sino a un metro. Le sue foglie risultano di un verde chiaro e presentano la caratteristica peluria biancastra. I fiori sono piccoli e gialli.

Per la cura di diversi malanni vengono utilizzati questi ultimi, mentre le foglie sono utilizzate per produrre l’omonimo liquore.

Benefici dell’assenzio

I poteri curativi dell’assenzio sono particolarmente efficaci sul tratto intestinale e sullo stomaco. Questo è infatti in grado di liberarci dalle infezioni, ma anche di migliorare appetito e digestione. Favorisce la produzione di bile e può proteggere il fegato. Per alcuni è persino in grado di rendere il ciclo mestruale più regolare. In questo senso è anche utile per calmare spasmi e nausea. Risulta persino che sia in grado di curare i sintomi di gastrite, acidità di stomaco e febbre.

Se poi decidiamo di seccare dei rametti di assenzio questi possono essere utili per scacciare le zanzare. Quindi piantiamo subito questa comune di pianta dei benefici miracolosi e dai mille usi.

Come assumere l’assenzio

Solitamente possiamo sfruttare i poteri curativi delle piante in diversi modi. L’assenzio non fa eccezione. Le infiorescenze possono essere utilizzate per creare una tisana. Basteranno 5 sommità per un intero litro d’acqua lasciate in infusione per neanche 5 minuti. Questa andrà assunta prima dei pasti per favorire l’appetito e dopo per aiutare con i problemi di stomaco. È anche possibile dilettarsi con la creazione di oli essenziali o oleoliti. Se non abbiamo l’apparecchiatura necessaria è sempre possibile acquistarli in erboristeria.

Controindicazioni

L’assenzio è in grado di creare spiacevoli controindicazioni, soprattutto se utilizzato in quantità troppo grandi o per tempi troppo lunghi. I principali sono diarrea, vomito e spossatezza. Se infatti si decide di utilizzare questa pianta come rimedio frequente consigliamo di chiedere l’opinione del medico. Questa pianta è controindicata per le donne incinta, in fase di allattamento, con ulcera peptica gastro-duodenale e infezioni nella zona inguinale.

Approfondimento

Tutti dovremmo avere in giardino questa fantastica pianta nemica giurata di insetti e parassiti

 

Consigliati per te