Piacere per lei, ecco le proprietà afrodisiache della noce moscata

Vi siete mai chiesti se gli alimenti contenuti nella vostra dispensa possano essere riutilizzati in altri modi? La risposta è sì!

Certamente molti cibi possono essere impiegati per usi di bellezza, ovvero per la creazione di maschere per capelli o per scrub per il viso. Ma c’è anche un utilizzo che potrebbe migliorare le vostre performance a letto. Ecco, oggi, spiegato come aumentare il piacere per lei, ecco le proprietà afrodisiache della noce moscata.

La noce moscata

La noce moscata è coltivata nelle isole Molucche e nelle zone tropicali. È usata anche per le sue proprietà farmaceutiche. Il suo burro, infatti, attenua la sensazione di nausea e i dolori reumatici. Questa spezia è anche usata spesso in cucina, ad esempio per insaporire il purè di patate e nella preparazione di un’ottima besciamella.

Grazie al suo odore e il suo sapore particolare impreziosisce diversi piatti della tradizione culinaria italiana. Ma c’è un altro effetto di cui pochi sono al corrente: è anche un potente afrodisiaco femminile.

La sua potenza afrodiasiaca

Le donne cinesi sono state le prime a scoprire questo suo uso. Erano, infatti, convinte che il suo uso accrescesse il desiderio sessuale femminile e che contribuisse così alla procreazione.

Però farne abuso durante la gravidanza non è una buona idea: infatti usare eccessivamente questa spezia può portare a effetti abortivi.

Nel Rinascimento italiano questo seme era usato nella preparazione di potenti filtri d’amore. E infatti il medico Pietro Andrea Mattioli lo consigliava anche come metodo per combattere l’eiaculazione precoce. Va bene assumere questa sostanza in piccole dosi, ma se supera una certa soglia bisogna fare attenzione. Ciò in quanto può addirittura provocare allucinazioni.

Vi è piaciuto questo articolo dedicato a come aumentare il piacere per lei, ecco le proprietà afrodisiache della noce moscata? Se siete interessati al binomio che lega lenzuola e cibo, consultate questo approfondimento dedicato a cosa mangiare per migliorare le proprie prestazioni a letto.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te