Il petrolio verso una stagnazione o ribasso di lungo termine?

In questo articolo analizziamo l’ipotesi che il petrolio vada incontro ad un lungo periodo di quotazioni cedenti o, al più lateraleggianti.

Questa ipotesi di lungo termine prende le mosse dal precedente ciclo, intercorso tra il 1986 ed il 1998, della durata, quindi, di oltre 12 anni.

In quel caso le quotazioni mossero dai livelli delle quotazioni raggiunte ad inizio ciclo e, a parte una puntata rialzista nel 1990, scesero nuovamente sugli stessi livelli di inizio ciclo.

!!!Acquista in straordinaria offerta  gli Ebooks di Gian Piero Turletti!!!

Cosa pensa chi ha acquistato gli Ebooks di Turletti?

Secondo me con i metodi di Gian Piero Turletti si può avere sia una visione anticipata di quello che poi capiterà sui mercati, sia segnali trend following, di conferma, desunti dai metodi stessi.
Cimatti Mario Marco
Ps… ci credo veramente… e i grafici lo dimostrano OGNI volta….

Abbiamo quindi assistito a livelli uguali o prossimi di prezzo tra inizio e fine ciclo.

Ciclo di pari durata, iniziato nel 1998, ha visto, come da normali statistiche cicliche, formare il proprio massimo nel terzo sottociclo, e quindi è seguito il nuovo ciclo, ipotizzato di analoga durata, nel 2011.

Ora i prezzi si trovano, quindi, nel secondo sottociclo.

Il che evidenzia taluni elementi rilevanti.

Questo secondo sottociclo ha assunto caratteristiche tipicamente ribassiste, alla luce di quanto segue.

Violazione, intanto, del livello di prezzo compreso tra primo e secondo sottociclo, unitamente alla rottura del minimo del primo sottociclo.

Inoltre, proprio questo mese abbiamo assistito ad un cross negativo tra due medie mobili cicliche rilevanti, quella di durata pari al ciclo, e quella di durata pari a metà ciclo.

Cross che pare decretare, definitivamente, un vincolo ribassista.

Questo significa, infatti, che quando un sottociclo volge al ribasso, l’intero ciclo assume connotati ribassisti, e pare confermato proprio dal cross negativo delle medie relative alla durata ciclica.

Se, quindi tali indicazioni non sono frutto di segnali errati, probabilmente possiamo dire che l’intero ciclo è divenuto ribassista, o quanto meno laterale.

Il ciclo in corso dovrebbe chiudersi nel 2024. Più precisamente attorno al mese di marzo.

In tal senso, interessante notare che marzo 2024 rappresenta anche un potenziale setup di magic box, intorno al prezzo di 11,4.

 

Il petrolio verso una stagnazione o ribasso di lungo termine? ultima modifica: 2017-08-08T10:14:26+00:00 da Gian Piero Turletti

Scarica il report gratuito!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il report di 86 pagine con l'outlook per il 2018

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.