Petrolio: siamo sui minimi? Intervista a Gian Piero Turletti

PETROLIO: SIAMO SUI MINIMI?

Intervista a Gian Piero Turletti

Autore Magic box in 7 passi

 

Cosa pensa delle prospettive geopolitiche, che maggiormente impattano sul prezzo del petrolio? Potrebbero indurre a pensare che siamo su minimi di lungo termine?

La situazione sul fronte internazionale è delicata sotto molteplici aspetti.

In particolare, per quanto riguarda il prezzo del petrolio, tensioni crescenti anche tra Russia e Turchia, con accuse reciproche di commercializzare il petrolio dell’Isis, possono determinare una base per il sostegno di una materia prima, la cui disponibilità non sarà poi così scontata in futuro.

Soprattutto se consideriamo che le prospettive del conflitto con l’Isis rendono probabile anche la distruzione di pozzi in aree di conflitto.

 

Vi sono ulteriori fattori che possono impattare sul prezzo del petrolio?

Non va dimenticato che il prezzo del petrolio ha iniziato a scendere quando è mutato profondamente lo scenario macroeconomico, con prospettive di una crisi destinata a durare nel tempo.

Ora, sia pur timidamente, pare che il ciclo economico si stia invertendo a favore di una nuova fase di ripresa, unitamente alle prospettive di cartelli ed accordi, proprio a sostegno delle quotazioni.

 

Cosa dice l’analisi tecnica di lungo termine?

Un grafico a barre mensili evidenzia, tramite il metodo Magic box, come sia stato raggiunto un potenziale doppio minimo di lungo termine, in corrispondenza di un rilevante target di prezzo e tempo.

Conferme in tale ottica interverrebbero comunque con chiusure mensili sopra area 66,61, mentre cedimenti della base dei minimi, che si sta formando in area 39,7, spingerebbero i corsi verso un primo rilevante target in area 27.

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te