Guadagnare in Borsa non è un'impresa! - Scopri di più

Petrolio: la prossima riunione OPEC sarà decisiva

Il Petrolio ha chiuso la settimana di contrattazioni a $50,93 in rialzo dell’1,01% rispetto alla chiusura settimanale precedente.

Le ragioni della discesa del prezzi del Petrolio e le attese

Il petrolio, così come le altre commodities, sono attese da un 2019 al rialzo. Di questo abbiamo già parlato in un precedente articolo dal titolo “ORO: Goldman Sachs vede le commodities pronte alla riscossa”.

Il mese di novembre appena conclusosi è stato il più debole da 10 anni a questa parte.  In un mese ha perso più del 20 per cento perché l’offerta globale ha superato la domanda. Il prezzo del petrolio ha esacerbato le vendite dopo che gli Stati Uniti hanno temporaneamente allentato le sanzioni contro l’Iran e anche a causa dell’aumento della produzione petrolifera dei paesi OPEC e della Russia. Inoltre, le preoccupazioni per la crescita della domanda globale hanno aggravato le vendite di petrolio, ribaltando le prospettive sul petrolio e portando il mercato in surplus.

Nella seconda parte della seduta del 30 novembre le quotazioni sono rimbalzate sul rumor che l’OPEC taglierà la produzione di 1,3 milioni di barili al giorno.

Tutta l’attenzione, quindi, adesso è spostata sulla riunione dell’OPEC che si terrà il 6 e 7 dicembre. Le aspettative del mercato sono che l’OPEC riduca la sua produzione petrolifera di 1,0-1,4 milioni di barili al giorno per compensare un eccesso di domanda emergente e per ridurre la richiesta a causa del rallentamento della crescita globale.

Vale la pena riportare, però, la previsione di un interessante indicatore del gruppo CME chiamato OpecWatch. Esso utilizza i dati dei mercati delle opzioni del petrolio greggio West Texas Intermediate per calcolare le probabilità di alcuni risultati delle riunioni dell’OPEC. Il sentimento del mercato è passato da un’aspettativa del 70% di un piccolo taglio della produzione all’inizio di della settimana del 26 novembre a circa il 56% di probabilità venerdì 30 novembre, ha dichiarato il Gruppo CME.

Analisi tecnica e previsioni di Proiezionidiborsa sul Petrolio

Nonostante il tentativo di rimbalzo, la tendenza in corso è sempre ribassista. Tuttavia, come già anticipato in un articolo precedente, la svolta potrebbe essere vicina Petrolio vicino alla svolta rialzista?

Lo scenario più probabile, quindi, rimane sempre il raggiungimento del III° obiettivo di prezzo a $47,89. Solo dopo potremmo assistere a una ripresa dei prezzi. In ogni caso, un forte segnale rialzista sarebbe una chiusura settimanale superiore a $57,7. Un primo indizio rialzista si avrebbe con chiusura settimanale superiore a $51,625.

Petrolio: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale

Petrolio: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale

Petrolio: la prossima riunione OPEC sarà decisiva ultima modifica: 2018-12-02T09:05:34+00:00 da redazione
Opera sui Mercati con XM
Opera sui Mercati con XM
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.