Perché un titolo azionario sottovalutato del 40% al momento non è da comprare subito

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Perché un titolo azionario sottovalutato del 40% al momento non è da comprare subito? Una risposta immediata nel caso di Telecom potrebbe essere quella che invoca il recente giudizio dell’agenzia S&P Global che ha peggiorato l’outlook relativo al rating del debito a lungo termine di Telecom, portandolo da Stabile a Negativo. Tra i principali motivi alla base di questo giudizio lo scetticismo sulle reali possibilità che si possa realizzare la rete unica in Italia.

A parte questo motivo contingente, però, la debolezza del titolo viene da lontano. Tuttavia, almeno per il momento i deboli segnali di ripresa che si erano visti sulle quotazioni non sono ancora del tutto annullati. Decisiva sarà la chiusura della settimana in corso e del mese di ottobre.

Per gli analisti che coprono il titolo, invece, il consenso medio è Outperform con un prezzo medio che esprime una sottovalutazione del 50% circa. Si capisce, quindi, perché un titolo azionario sottovalutato del 40% al momento non è da comprare subito, almeno per quel che riguarda Telecom.

Analisi grafica e previsionale sul titolo Telecom

Telecom (MIL:TIT) ha chiuso la seduta del 7 ottobre in ribasso del 2,48% rispetto alla seduta precedenza a quota 0,3503 euro.

Time frame giornaliero

Se non si corre subito ai ripari, la chiusura del 7 ottobre potrebbe aver un pessimo impatto sull’andamento di breve delle quotazioni. Le quotazioni, infatti, hanno rotto al ribasso il supporto in area 0,35275 euro creando i presupposti per un’inversione ribassista.

Tuttavia un pronto recupero in chiusura di giornata del supporto appena rotto potrebbe far ripartire le quotazioni di Telecom verso gli obiettivi indicati in figura. In acso contrario dovremmo andare a ricalcolare gli obiettivi ribassisti.

telecom

Telecom: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame settimanale

Su questo time frame la situazione è molto critica. Le quotazioni, infatti, stanno recuperando l’importantissimo supporto in area 0,34427 euro. Una conferma  di questa cosa in chiusura di settimana farebbe scattare una proiezione rialzista con obiettivi verso i massimi annuali.

In caso contrario si continuerebbe al ribasso verso gli obiettivi indicati in figura.

telecom

Telecom: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame mensile

Il livello da monitorare in chiusura mensile passa per area 0,33781 euro. Una chiusura mensile sotto questo livello farebbe precipitare le quotazioni ben sotto i minimi di marzo 2020. Viceversa al rialzo gli obiettivi sono quelli indicati in figura. Da notare che al momento c’è un segnale rialzista di BottomHunter in corso.

telecom

Telecom: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Approfondimento 

Perché le Borse tremano e cosa temono gli operatori

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te