Perché un titolo azionario con raccomandazione buy non è da comprare subito nonostante la sottovalutazione

Perché un titolo azionario con raccomandazione buy non è da comprare subito nonostante la sottovalutazione? Perché la tendenza in corso è ribassista e il titolo presenta ottimi fondamentali che giustificano un investimento di lungo periodo.

Il titolo azionario di cui stiamo parlando è EXOR, la holding della famiglia Elkann-Agnelli che in un articolo precedente abbiamo definito la gallina dalle uova d’oro della famiglia Agnelli-Elkann per guadagnare tanti soldi in Borsa.

Adesso è un buon momento per investire in azioni?
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Secondo le raccomandazioni degli analisti il consenso medio è Buy, comprare subito, con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione di oltre il 30%.

Secondo i nostri Analisti, però, fermo restando l’interesse per il titolo, non è ancora il momento di comprare azioni EXOR. Ci sono diversi motivi, principalmente legati all’analisi grafica e previsionale, perché un titolo azionario con raccomandazione buy non è da comprare subito nonostante la sottovalutazione.

Analisi grafica e previsionale sul titolo EXOR

Il titolo azionario EXOR (MIL:EXO) ha chiuso la seduta di contrattazioni del 4 settembre a quota 49,2€ in ribasso del 4,09% rispetto alla seduta precedente.

Dall’analisi multi time frame riportata qui di seguito diventa del tutto evidente il perché al momento non è consigliabile entrare al rialzo sul titolo.

Time frame giornaliero

Le ultime tre sedute di EXOR sono state micidiali. Mercoledì e giovedì sono state due sedute al rialzo con volumi in aumento che sembravano aver fatto accantonare lo scenario ribassista di breve. La seduta di venerdì, però, ha spazzato via in un solo colpo le velleità dei rialzisti provocando un ribasso del 4% accompagnato da volumi in forte aumento. Al momento, quindi, le quotazioni sono dirette verso il I obiettivo di prezzo in area 47,881 euro. La rottura di questo livello provocherebbe un’accelerazione ribassista verso il II obiettivo di prezzo in area 43,966 euro. La massima estensione del ribasso in corso è collocata in area 39,974 euro.

Solo in pronto recupero di area50,36 euro farebbe nuovamente invertire al rialzo la tendenza in corso.

exor

EXOR: proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è ribassista, ma sono ormai decine di settimane che le quotazioni sono intrappolate all’interno del trading range 48,585-52,234 euro. Solo la rottura di uno di questi due livelli darebbe direzionalità alle quotazioni.

In attesa di capire la futura direzione notiamo come nel corso di questo lungo trading range i volumi al ribasso sono stati sempre superiori a quelli al rialzo.

exor

EXOR: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame mensile

La proiezione di lungo periodo è rialzista, ma stenta a decollare. Dopo il minimo di marzo, infatti, le quotazioni hanno vivacchiato tra i livelli 46,071 euro e 53,237 euro. Qualora si dovesse partire al rialzo gli obiettivi sono quelli indicati in figura. Al ribasso, invece, si andrebbero ad aggiornare i minimi di marzo 2020.

Visto che il mese è solo all’inizio, prima di prendere qualunque posizioni si consiglia di aspettare le evoluzioni dei prossimi giorni.

exor

EXOR: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

 

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.