Perché questo titolo di Stato può rappresentare una occasione di investimento

In periodo di tassi bassi, anzi, bassissimi, non è facile spuntare rendimenti annuali appena superiori allo zero. Se scorrete quelli dei titoli di Stato italiani, vi accorgerete che le scadenze più vicine sono tutte con interessi annuali sotto zero. Per cogliere un rendimento dell’1% all’anno, occorre andare sul decennale.

Ecco perché questo titolo di Stato può rappresentare una occasione di investimento, un porto sicuro e un rendimento positivo per i risparmi. Di seguito, l’analisi dell’ufficio studi di ProiezionidiBorsa.

Perché questo titolo di Stato può rappresentare una occasione di investimento

Il Buono del Tesoro Poliennale 2030 (Isin: IT0005403396), è un titolo decennale. Infatti sarà rimborsato esattamente tra 10 anni. Una lunga durata, ma non lunghissima. Adatta per chi cerca un rendimento certo e positivo per un lungo periodo, con un titolo abbastanza affidabile. Utilizziamo l’avverbio affidabile, perché il rating creditizio dell’Italia è il peggiore di tutta Europa. E’ al gradino più basso nella scala di giudizio delle obbligazioni affidabili, tripla B.

Il BTP ha una cedola annuale dello 0,95%, che viene pagata in due tranche semestrali dello 0,475%, nei mesi di marzo e agosto. La cedola viene pagata sull’investimento nominale, il che significa che se si acquistano 10mila euro di BTP, la cedola lorda annua sarà di 95 euro.

Un BTP col rendimento annuo dell’1%

Già da questo dato si capisce come il rendimento non sia particolarmente eccezionale. Offre, comunque, un ritorno certo e positivo, fattori di non poco conto di questi tempi. Al momento dell’analisi l’obbligazione governativa quota a 99,5 centesimi. Quindi leggermente sotto la pari. Poiché il titolo sarà rimborsato a 100 centesimi, tenendolo fino al rimborso si avrà diritto a tutte le cedole. In più si potrà godere della differenza tra il prezzo di rimborso, 100 centesimi, e quello di acquisto, 99,5 centesimi.

Ecco perché il rendimento medio annuo a scadenza dell’obbligazione, sarà di circa l’1% annuo. Ovviamente se si porta il titolo a scadenza. Se lo si vende prima del rimborso, il rendimento varierà in funzione del prezzo di vendita. Che potrebbe anche essere superiore a 100 centesimi. Possibilità che si verificherebbe se i tassi scendessero.  Se invece salissero, il prezzo ne risentirebbe in negativo.

Per saperne di più

Qual è il BTP più desiderato in Piazza Affari? Scoprilo leggendo qui.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.