Perché questa incredibile favola d’amore antichissima merita di essere conosciuta oggi

Quando si parla di favole non esistono regole. Si è avvolti da una narrazione fantastica dove tutto è permesso: animali fantastici, miti, magie.
Quello che spesso si sottovaluta è che le favole non sono affatto solo per bambini.
Attraverso la lettura di queste storie, siano esse leggende o fiabe, esiste sempre una morale di sottofondo che ci riporta con i piedi per terra o da cui trarre preziosi consigli.

Una favola che occorre citare in particolare modo è la favola di Amore e Psiche.
Di seguito sarà svelato perché questa incredibile favola d’amore antichissima merita di essere conosciuta oggi.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

La bella fabella

La versione più celebre di questa favola ci è stata tramandata da Apuleio, come una delle storie presenti all’interno del suo libro Le Metamorfosi.
La bella fabella narra di una fanciulla di nome Psiche talmente bella da scoraggiare qualsiasi pretendente si presentasse al suo cospetto. Tra i popoli si pensava addirittura che fosse la reincarnazione della Dea Venere.
Sarà questa la ragione dell’ira di Venere che decide di chiamare al proprio cospetto suo figlio Amore per tramare vendetta.

Amore non doveva fare altro che scoccare la sua freccia facendo innamorare Psiche dell’uomo più ignobile e mostruoso che esistesse sulla terra affinché sua madre si potesse vendicare.

Tuttavia, nel momento in cui si troverà al cospetto di Psiche, resterà talmente ammaliato dalla sua bellezza da innamorarsi perdutamente.
C’era solo una condizione: Psiche non doveva conoscere l’aspetto e l’identità del Dio e doveva pensare che egli fosse un mostro.
Spinta dalla curiosità non rispetterà questa clausola del patto e si ritroverà da sola ad affrontare tutta una serie di peripezie per potersi ricongiungere al suo Amore perduto.

Il ricongiungimento avrà luogo e dalla loro unione nascerà Voluttà.

Ma perché questa incredibile favola d’amore antichissima merita di essere conosciuta oggi?

Ad un primo sguardo bisogna, innanzitutto, valutare i nomi dei personaggi principali.
Amore si innamora perdutamente di Psiche. Ma qual è il significato dietro a questo nome?

Psiche significa Anima.
Ed è curioso e già a monte indicativo e significativo, che l’amore si possa innamorare dell’anima.

Perché è proprio questo che accade oggi quando due persone sono veramente innamorate: ciascun componente della coppia si innamorerà dell’anima dell’altro.

Un altro aspetto curioso della favola riguarda proprio il suo sviluppo: dopo l’infatuazione iniziale e l’attrazione reciproca Psiche tradisce, per la sua curiosità, il patto con Amore. Questa è la ragione per cui lui scapperà via e Psiche inizierà a vivere il suo tormento interiore facendo di tutto per ricongiungersi alla persona amata.
Probabilmente, attraverso il personaggio principale femminile viene rappresentata la tortura dell’anima, inevitabile in qualsiasi legame profondo e affettivo.

Solo dopo una serie di sofferenze, racchiuse nel loro percorso d’amore, potranno finalmente unirsi e stare insieme. Proprio come accade oggi quando si ascolta qualsiasi storia d’amore o si vive la propria.

Nonostante siano trascorsi moltissimi anni, la favola di Amore e Psiche rappresenta una storia di grande attualità che può toccare il cuore di tutti.

Consigliati per te