Perchè puntare su ulteriori rialzi di Deutsche Bank e preferire il titolo rispetto a Unicredit?

Più volte abbiamo scritto su queste pagine che se il Ftse Mib Future deve continuare a salire come da nostre previsione verso i massimi dell’anno 2000, il movimento deve “passare” dai titoli bancari. Ci sono però dei titoli del settore quotati a Piazza Affari che vanno preferiti ad altri in quanto presentano degli interessanti livelli di sottovalutazione.

Oggi il nostro Ufficio Studi spiega perchè puntare su ulteriori rialzi di Deutsche Bank e preferire il titolo rispetto a Unicredit.

“HYCM”/
“HYCM”/

In area 6,50/7,50 di Deutsche Bank abbiamo espresso giudizi favorevoli sulle prospettive di medio lungo termine del titolo, valutando un possibile raddoppio ed oltre delle quotazioni in pochi anni. I motivi della nostra raccomandazione erano legati allo studio dei bilanci degli ultimi 4 anni e all’attento studio dei grafici e delle previsioni dei prezzi.

Procediamo per gradi.

Il titolo (MIL:DBK) ha chiuso a Piazza Affari la giornata di contrattazione del 12 agosto al prezzo di 10,90 in ribasso dello 0,80%. Da inizio anno,  ha segnato il minimo a 8,37  ed il massimo a 12,554.

Cosa attendere da ora in poi?

Analisi sommaria di bilancio

Le raccomandazioni degli altri analisti (24 giudizi) stimano attualmente un fair value in area 11,23 in rialzo dal precedente target di 9,41 euro per azione. I nostri calcoli invece. portano ad un fair value in area 14,10. Il target viene alzato rispetto al precedente giudizio di 9,10 euro e riteniamo che nei prossimi mesi il prezzo obiettivo possa essere ulteriormente rivisto al rialzo.

La nostra strategia di investimento

Le nostre previsioni per l’anno in corso sono le seguenti:

area di minimo proiettata 7,55/9,35

area di massimo proiettata 13,88/15,69

Le previsioni fino all’anno 2023 invece, portano ad un target grafico in area 28/35 euro per azione.

Per chi ha comprato in area 6,50/7,50 come da nostre precedenti indicazioni il consiglio è di mantenere le posizioni alzando lo stop loss/profit a 9,77. A 3/6 mesi l’obiettivo primo da raggiungere è posto in area 13,88/15,69. Supporto rilevante di breve termine a 10,72. Per chi volesse comprare il titolo a mercato può impostare la propria operazione tenendo conto dei livelli appena indicati.

Perchè puntare su ulteriori rialzi di Deutsche Bank e preferire il titolo rispetto a Unicredit?

Il titolo Unicredit ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione al prezzo di 10,65 in ribasso dello 0,87%. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 7,271 ed il massimo a 11,038.

Le raccomandazioni degli altri analisti convergono su un fair value di 11,43 euro per azione. I nostri calcoli invece, portano ad un fair value di 7,50 euro.

Strategia operativa sul titolo

Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 9,50, i prezzi potrebbero continuare a salire in 1/3 mesi verso l’area di 12,95/13,50.

Perchè quindi preferiamo Deutsche Bank? Perchè in base ai nostri calcoli i prezzi presentano interessanti margini di sottovalutazione che non ravvisiamo in Unicredit.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te