Perché Piazza Affari è sempre più vicino ad una svolta

La Borsa di Milano mette a segno la quarta seduta negativa consecutiva. I prezzi hanno anche violato, anche se di poco, un livello di prezzo chiave. La Borsa di Milano è arrivata a un punto nodale: o salire con decisione, o proseguire a scendere. Ecco perché Piazza Affari è sempre più vicino ad una svolta.

Ancora una seduta in calo aspettando il Governo alla prova dei fatti

In Borsa a Milano oggi è arrivata la quarta seduta in calo. Sul listino italiano proseguono le prese di beneficio dopo il forte rialzo innescato dalla nomina di Draghi alla guida del Governo.

Dopo l’ampia maggioranza ottenuta ieri al Senato, oggi si replicherà alla Camera. La sensazione è che dopo gli acquisti della scorsa settimana, i mercati attendano il Governo alla prova dei fatti. Si incomincia a intuire che sta per arrivare un cambiamento, ma ancora non è chiaro in quale direzione. Ecco perché Piazza Affari è sempre più vicino ad una svolta.

Dalla Borsa non arrivano segnali incoraggianti

Al termine della seduta il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB), ha chiuso in calo dell’1,1%, terminando a 22.921 punti. La chiusura sotto la soglia dei 23.000 punti non è un segnale incoraggiante.

Il supporto dei 23.000 punti ha una valenza tecnica e psicologica. Se domani i prezzi recupereranno e in chiusura torneranno sopra, quello di oggi sarà stato un incidente di percorso. Se invece i prezzi dovessero scendere anche domani, allora sarebbe un segnale di debolezza per la Borsa italiana.

Anche in Europa non è stata una gran giornata, come non è stato brillante l’avvio della Borsa USA. I dati delle richieste dei sussidi settimanali per la disoccupazione sono stati superiori alle attese. Il dato ha innervosito gli operatori che in avvio di seduta hanno spinto in calo tutti e tre gli indici, in particolare il Nasdaq.

L’emergenza Covid 19 continua a penalizzare le Borse europee

In questa precisa fase temporale è tornato al centro dell’attenzione l’andamento della Borsa USA. Per molti operatori i mercati americani hanno bisogno di uno storno per poi ripartire più forti. Ma non vedono per Wall Street una fase di ribasso.

Questo scenario spinge gli investitori a rimanere concentrati sui mercati azionari americani, trascurando le Borse europee. In questo momento solo una schiarita sul fronte emergenza Covid 19 potrebbe rimettere in moto gli acquisti sui mercati del Vecchio Continente.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te