Perché per vivere al meglio è importante assumere tutti i giorni una buona dose di ferro

Stanchezza, colorito pallido, palpitazioni, mal di testa… Ed ancora, taglietti sulle labbra o piccole ferite in bocca, capelli indeboliti… Se ci si riconosce in questo quadro, probabilmente si soffre di carenza di ferro.

Il ferro è un elemento indispensabile per l’organismo. La funzione più importante che svolge è la produzione di emoglobina, una proteina contenuta nei globuli rossi, e che trasporta l’ossigeno ai vari tessuti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Di media, nel corpo di un uomo adulto sano dovrebbero esserci 6 grammi di ferro, mentre nelle donne circa 2 grammi.

Non sempre, però queste quantità sono rispettate.

Ma ciò non è un bene. Scopriamo insieme perchè per vivere al meglio è importante assumere tutti i giorni una buona dose di ferro.

Carenza di ferro, le cause

Avere il ferro basso non è così raro. Tanti sono i motivi che possono portare ad una carenza di ferro. Un regime alimentare che non prevede carne, ad esempio. Oppure, nel caso delle donne, il ciclo mestruale abbondante. Ci sono anche patologie che non permettono all’organismo di assorbire bene il ferro, è il caso dei disturbi intestinali cronici, come la celiachia o il morbo di Crohn. Anche la gravidanza e il periodo dell’allattamento sono fasi delicate della vita in cui si può riscontrare un abbassamento dei valori del ferro. Infine, è abbastanza frequente che, a seguito di un intervento chirurgico, dove ovviamente c’è stata una perdita di sangue, i valori del ferro risultino più bassi.

Sintomi frequenti

Capire se si ha il ferro basso è semplice, basta un semplice prelievo di sangue. Ci sono comunque dei sintomi piuttosto chiari che devono fare insospettire. Ecco i principali:

  • debolezza costante
  • pallore
  • emicrania
  • capogiri
  • mancanza di respiro
  • estremità fredde (piedi e mani)
  • capelli sottili e indeboliti
  • unghie fragili
  • mancanza di appetito

Alimenti ricchi di ferro

Essendo ben chiaro il perché per vivere al meglio è importante assumere tutti i giorni una buona dose di ferro, vediamo gli alimenti da portare più spesso in tavola.

Il ferro, infatti, non viene prodotto dall’organismo, ma deve essere introdotto tramite il cibo.

Tra gli alimenti più ricchi di ferro ricordiamo la carne rossa, il fegato, il cioccolato fondente, la frutta secca, i legumi, i frutti di mare e le verdure a foglia verde.

È molto importante assumere inoltre alimenti che favoriscano l’assorbimento del ferro. Un effetto straordinario in tal senso lo si ottiene dalla vitamina C, la soluzione più semplice sta nel condire gli alimenti appena indicati con del succo di limone.

Tè e caffè, al contrario ostacolano l’assorbimento del ferro. Ci sono poi anche alcuni farmaci che abbassano la capacità di assorbire il ferro da parte dell’intestino. Attenzione quindi se si segue una terapia a base di determinati antibiotici, antinfiammatori e antiacidi. In tal caso potrebbe essere utile l’assunzione di un integratore tramite fiale o pastiglie. Chiedere il parere del medico.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te