Perché per le Borse adesso il cammino questa settimana si fa difficile

Per le Borse europee è arrivato un brutto colpo. La seduta di oggi ha visto chiusure in pesante ribasso e un crollo, quella della Borsa tedesca. I ribassi sono dovuti principalmente a due elementi. Analizziamo perché per le Borse adesso il cammino questa settimana si fa difficile. Ecco l’opinione degli Esperti di ProiezionidiBorsa.

Perché per le Borse adesso il cammino questa settimana si fa difficile

La prima seduta della settimana è stata difficile per le Borse europee e drammatica per la Borsa tedesca che ha perso il 3,7%. Forse, quella che ne esce meglio è proprio Piazza Affari. Nonostante il forte ribasso, ha comunque dato segnali di reazione, almeno nella prima parte della seduta.

Calcolatore del reddito da investimenti
Calcola in soli 60 secondi quali dovrebbero essere i tuoi risparmi per affrontare una pensione confortevole. Se hai 350.000 € da investire, accedi al Calcolatore del reddito da investimenti e agli aggiornamenti periodici

Scopri di più

L’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB)  a fine giornata ha segnato un calo dell’1,7%, terminando a 18.945 punti. La giornata è iniziata malissimo per la Borsa Italiana, che ha aperto con l’indice delle blue chip di 300 punti sotto la chiusura di venerdì.

A spingere al ribasso i prezzi sono state le scelte del Governo raccolte nel DPCM firmato nella notte di sabato. All’avvio delle contrattazioni è stato accolto con una pioggia di vendite. Ma molti hanno colto in quei prezzi una eccessiva sottovalutazione e dopo poco meno di mezzora sono tornati gli acquisti.

Piazza Affari non ha retto alle pressioni al ribasso di Wall Street

Così nella mattinata, il listino milanese ha recuperato tutto il terreno perduto in partenza, per riportarsi a ridosso dei 19.200 punti a mezzogiorno. A quel punto, quando i prezzi sembravano potere andare in positivo, sono arrivate le prime indicazioni dalla Borsa USA. Queste suggerivano una apertura al ribasso di Wall Street. Da quel momento la Borsa italiana ha girato al ribasso, per chiudere a ridosso dei minimi di giornata.

A frenare Wall Street è stato l’ennesimo rinvio all’approvazione di un nuovo pacchetto di stimoli per l’economia. Oramai sembra che questo debba essere rimandato alla prossima settimana, ovvero a dopo l’elezione del Presidente USA. E questa in certezza non piace agli operatori, che hanno preferito vendere.

Tra le blue chip in Piazza Affari, gli unici titoli che hanno chiuso in rialzo sono stati Diasorin, Fiat e Inwit, ma con rialzi sotto l’1%. Peccato per Fiat perché a metà giornata era in guadagno di quasi il 3%.

Approfondimento

Per conoscere l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa, clicca qui.

Consigliati per te