Perché non si deve conservare il cioccolato in frigo

In quest’articolo vi spieghiamo perché non si deve conservare il cioccolato in frigo.

Se anche tu sei nella schiera dei golosi e nonostante le torride temperature non vuoi rinunciare al consueto cioccolatino, ecco cosa devi sapere.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Difficile rinunciare alla piacevole “scioglievolezza” della pasta di cacao. Aromatizzato e condito con ogni prelibatezza, il cioccolato è tra gli alimenti più apprezzati di sempre.

Ricavato dai semi della pianta di Theobroma cacao, il cioccolato viene considerato dagli esperti un alleato di cuore e umore. Tra le proprietà decantate, c’è anche quella di stimolare il rilascio di endorfine.

E se da un lato la sua bontà è indiscussa, dall’altro per la sua conservazione esistono diverse scuole di pensiero.

Con le temperature in forte aumento è uso comune pensare al frigorifero come unico contenitore salva alimenti. Eppure, sulla conservazione ideale del cioccolato si sono espressi addirittura chef stellati, preoccupati per la sorte della pasta di cacao.

A spiegare perché non si deve conservare il cioccolato in frigo, lo chef stellato Alain Ducasse

Tra le personalità più richieste della scena culinaria contemporanea, il francese Alain Ducasse è stato uno dei primi chef a vietare il cioccolato in frigo.

Reduce di tre stelle Michelin, Ducasse ha spiegato che il cioccolato deve essere conservato tra 15 e 18 gradi, in un luogo asciutto. Secondo lo chef, per non alterare la fragranza e la croccantezza del cioccolato la temperatura consigliata è al massimo di 20 gradi.

Sconsigliato, dunque, l’elettrodomestico per la conservazione a bassa temperatura, che generalmente crea la condensa e può danneggiare l’alimento.

Alain Ducasse non è il solo a sostenere questa tesi. Decine di altri chef rinomati, infatti, hanno dimostrato il perché non si deve conservare il cioccolato in frigo. Anche secondo loro l’acqua della condensa reagisce a livello microscopico con lo zucchero contenuto nel cioccolato e si cristallizza sulla superficie, imbiancando il colore.

È capitato anche a te di scoprire che la tavoletta che hai nella dispensa ha fatto una fastidiosa patina bianca? Allora, ti suggeriamo di leggere anche “Il cioccolato diventa bianco? Ecco cosa dovreste fare”

Consigliati per te