Perché non fissare negli occhi il proprio cane e altri due atteggiamenti da evitare assolutamente 

Decidere di avere un cane in casa è ormai una possibilità che in moltissimi prendono in considerazione. Inoltre esistono dei modi totalmente gratuiti. In caso non si avesse la disponibilità economica di comprare un cane direttamente dall’allevamento, ci si può rivolgere ad un canile. In questo modo si potrà dare ospitalità ad un cane in difficoltà sostenendo solamente le spese veterinarie e di mantenimento dell’animale.

Le cattive abitudini

Non sono poche le persone che si ritrovano per la prima volta ad ospitare in casa un amico a quattro zampe. Come quando si diventa genitori, i primi mesi sono piuttosto complicati nel cercare di capire come educare e quali sono gli atteggiamenti migliori da adottare. Dopo un determinato periodo, però, il cane riuscirà perfettamente a integrarsi nell’ambiente in cui vive e con il modo di fare del padrone.

Nonostante ciò, anche quando il cane diventa grande, non bisogna scordare che si tratta pur sempre di un animale. Vi sono, infatti, alcuni atteggiamenti che, se per gli esseri umani possono sembrare normali e di affetto, per i cani non lo sono.

Anche se ha vissuto tutta la sua vita con noi, il cane conserva dei comportamenti naturali propri della sua specie, e come tali vanno rispettati. Di seguito, dunque, ecco perché non fissare negli occhi il proprio cane e altri due atteggiamenti da evitare assolutamente.

Il momento sbagliato

Nella maggior parte dei casi le intenzioni del padrone sono ovviamente le migliori. L’obiettivo è sempre quello di mostrare affetto all’animale e di educarlo come meglio si crede. Eppure è proprio attraverso alcuni di questi comportamenti che si potrebbe dar fastidio al cane.

Quali sono dunque le tre cose da non fare mai con il proprio animale? Per rispondere, ecco svelato perché non fissare negli occhi il proprio cane e altri due atteggiamenti da evitare assolutamente.

Innanzitutto non accarezzare la testa. Per quanto rimangano immobili e inermi, di solito non apprezzano questa coccola, perché segno di sottomissione.

Anche il contatto visivo troppo prolungato potrebbe metterlo fortemente a disagio, dunque meglio evitare.

Infine, bisogna fare attenzione a mostrargli affetto nel momento in cui sbaglia. Nel volere sempre bene al cane non si sbaglia mai, si deve solamente fare attenzione a quando dirglielo.

Consigliati per te