Perché non buttare degli oggetti che non usiamo e che possono servire in modo anche indispensabile per il gatto

Accogliere un animale nella nostra vita è sempre una scelta responsabile da fare col cuore. A volte troviamo cani o gatti abbandonati per strada, in alcuni casi andiamo nei rifugi per adottarne uno. Nell’articolo Alcuni consigli per rendere una casa accogliente per l’arrivo di un gatto si possono prendere spunti per l’acquisto e la disposizione di alcuni oggetti.

Un gatto domestico che vive in appartamento richiede delle attenzioni. Se il felino ha la possibilità di uscire in giardino o coabita con altri animaletti avrà esigenze diverse.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

In casa è importante che il micio svolga una minima attività motoria. Questo è utile per la tonicità muscolare e per evitare l’obesità. Bisogna fare attenzione anche ad aiutarlo a sviluppare le sue facoltà cognitive, a soddisfare la curiosità e l’istinto predatorio in esso innati.

A suo modo e secondo i suoi tempi è affettuoso con l’uomo. Interagendo con noi aumentano l’attaccamento, la fiducia ed evita la noia.

Perché non buttare degli oggetti che non usiamo e che possono servire in modo anche indispensabile per il gatto

Facendo ordine o le grandi pulizie stagionali può capitarci sottomano qualcosa che vorremmo buttare. Prima, però, pensiamo a come riutilizzarlo magari per il nostro gatto. Ecco degli esempi.

Sgabellino tiragraffi

Se abbiamo in casa uno sgabellino in legno o una sedia che non ci servono più non buttiamoli.

Basta procurarci una robusta corda in sisal e della colla a caldo.  Attorcigliamo la corda attorno alle gambe dello sgabello fissandola con la colla. La seduta può essere arricchita da un cuscino o si può applicare altra corda. In questo modo abbiamo riutilizzato un elemento quotidiano in disuso spendendo davvero poco.

Palestrina

In casa spesso si trovano degli scatoloni. Di solito li riempiamo di cianfrusaglie oppure sono destinati alla raccolta differenziata. Usiamone uno per realizzare una palestrina per gatti.

Basta mettere in verticale una scatola abbastanza grande e fissare in alto dei ganci. A questo punto, annodiamo lì dei fili o cordicelle con degli oggettini. Potremo attaccarci piume, palline di alluminio o gomma piuma, tappi di plastica o sughero. A questo punto non resta che posizionare sotto un cuscino e il gioco è fatto.

Spazzola per grattatina self service

A volte vediamo il nostro gatto strusciarsi contro spigoli e mobili. Spesso lo fa per lasciare il suo odore e marcare il territorio. Può capitare che abbia davvero un po’ di prurito. Per aiutarlo ad alleviare quel fastidio prendiamo una spazzola. La spazzola ideale è quella da bagno, con manico in legno e setole lunghe e morbide. Se ne abbiamo una da sostituire non buttiamola. In commercio si trovano ormai colle super resistenti. Con essa possiamo attaccare la spazzola a un muro o supporto di legno. Nel compiere questa operazione teniamo conto dell’altezza del gatto.

Quando facciamo pulizia in casa, quindi, è bene fare attenzione, in quanto abbiamo spiegato  perché non buttare degli oggetti che non usiamo e che possono servire in modo anche indispensabile per il gatto.

Con un po’ di creatività sarà facile, economico e soddisfacente aiutare il nostro amico pelosetto a non annoiarsi.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te