Perché l’umidità di casa è un grosso pericolo per la nostra salute

Quando parliamo di umidità, l’esempio più eclatante davanti ai nostri occhi è sempre la nebbia, regina incontrastata della Pianura Padana in questa stagione. Ma l’umidità esterna può essere molto meno dannosa di quella che ci ritroviamo in casa. Un ambiente interno in cui viviamo che risulti aggredito dall’umidità porta la muffa. E la muffa è nemica non solo delle pareti di casa, ma anche della nostra famiglia. Ecco perché l’umidità di casa è un grosso pericolo per la nostra salute e cosa rischiamo a conviverci secondo i nostri Esperti.

Con l’aria disintossichiamo il corpo

Due terzi della disintossicazione del nostro organismo avviene attraverso l’aria che respiriamo. Per questo bisogna cercare di combattere lo smog e l’inquinamento. Ma, se, oltre all’aria esterna, dobbiamo combattere anche quella tra le mura domestiche, l’impresa diventa ardua. Una dose eccessiva di umidità in casa può infatti causare danni importanti al nostro apparato respiratorio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Intervento dell’OMS

Perfino l’Organizzazione Mondiale della Sanità è intervenuta più volte sull’argomento, portando in dote ricerche e studi scientifici. Secondo questi, il nostro corpo deve vivere in un ambiente con una temperatura compresa tra i 20 e 24 ° e un’umidità tra il 40 e il 60%. Per assurdo, anche.se può sembrare strano, secondo i calcoli internazionali, il tasso di umidità migliore durante l’anno lo raggiungiamo d’inverno col riscaldamento aperto: il 55%. Ovviamente molto dipende poi dalle zone e dalle condizioni ambientali in cui viviamo.

Quando la muffa trova il suo habitat

Sono tre le condizioni particolari per le quali la muffa può decidere di proliferare in casa nostra: assenza di luce, troppa umidità e scarso riciclo d’aria. Così facendo, la muffa e i suoi batteri si depositano sulle pareti, trovando il loro habitat perfetto. Secondo gli esperti, anche d’inverno, e col riscaldamento acceso, dobbiamo quotidianamente cambiare l’aria di casa per consentirne i cambi e i passaggi.

Cosa rischiamo

La presenza stabile della muffa all’interno della nostra casa ci porta al rischio di allergie respiratorie, riniti allergiche, asma e, addirittura infiammazioni della cornea e relativa congiuntivite. Sempre secondo l’OMS molte allergie dei nostri bambini possono essere evitate per tempo, prevenendo la muffa ed eliminando la durante la loro crescita. Ecco perché l’umidità di casa e un grosso pericolo per la nostra salute, ma soprattutto per quella dei nostri figli.

Approfondimento

Ecco i farmaci che possiamo assumere anche un anno dopo la loro scadenza

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te