Perché le donne sono più sagge negli investimenti

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Un’anima rosa attraversa i rigidi schemi della pianificazione finanziaria. Oggi che si va alla ricerca di guadagno, le donne quando decidono di investire un capitale lo fanno perché convinte  del progetto aziendale.  Il punto focale riguarda l’essenza che muove la decisione, seppur di pari passo con la razionalità che guida un investitore: rapporto rischio/rendimento, utili attesi ecc.  Insomma, quando una donna si impegna in un investimento, tende a voler essere partecipe, nel medio lungo periodo, dell’evoluzione e lo sviluppo di quel progetto. Tale pensiero di fondo crea il presupposto del perché le donne sono più sagge negli investimenti (indagine Doxa).

La letteratura finanziaria, nel descrivere l’investitore rosa, ha sempre raccontato di donne con la “sindrome dello scoiattolo”. Le cui decisioni dipendono dalla figura maschile; insegnante di finanza perenne. Invece, il profilo della donna moderna che, man mano si va delineando, descrive una donna sicuramente più prudente, ma, soprattutto, capace di proiezione prospettica.

Dovresti vendere le tue azioni adesso?
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Anche nella propensione al rischio e nella gestione del risparmio si palesano differenze

Più della metà delle donne italiane ha dei risparmi, solo una piccola percentuale ha degli investimenti: il resto li lascia a dormire sul conto corrente. Sotto il profilo della prudenza, la ricerca rileva che le donne tendono ad investire maggiormente a lungo termine. E ciò non solo per il rischio ma anche perché si proiettano nel futuro. Qui si palesa la vera essenza del perché le donne sono più sagge negli investimenti. Ovvero, diversamente dagli uomini, si focalizzano su scelte che tengono conto dei cosiddetti fattori Enviroment, Social e Governance. Ad esempio, quando, decidono per la “sottoscrizione”, si informano sui programmi salariali, sulla parte manageriale, sulla presenza della quota rosa, sulle scelte di green economy… Scelgono, poi, guardando al futuro del progetto. E ciò, anche se il presente, prospettato dal Fondo comune di Investimento non ha una redditività esaltante. L’uomo? No! Sceglie la sostenibilità solo se porta profitto. È d’obbligo, poter affermare che le donne ci vedono lungo!

Approfondimento

Quali sono le differenze tra uomini e donne?

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te