Perché le Borse tremano, Piazza Affari traballa e i prezzi rischiano il tracollo 

All’inizio della settimana i nostri Esperti scrivevano: “Settimana decisiva, ecco come scoprire se per Piazza Affari sarà record o tonfo”. Purtroppo questa ottava si avvia a terminare nel peggiore dei modi per Piazza Affari. Dopo una settimana incerta, la chiusura di ieri fa essere pessimisti.

Ieri tutte le Piazze europee hanno chiuso in ribasso e l’indice maggiore di Milano ha chiuso sotto il livello dei 24.900 punti. Ecco perché le Borse tremano, Piazza Affari traballa e i prezzi rischiano il tracollo se non torneranno sopra questa importantissima soglia. Questa è considerata determinante dagli investitori. Nelle ultime settimane ogni volta che il Ftse Mib è sceso sotto 24.900 punti, i prezzi hanno accelerato al ribasso.

“HYCM”/
“HYCM”/

Perché le Borse tremano, Piazza Affari traballa e i prezzi rischiano il tracollo

Ieri il dato sul PIL cinese inferiore alle attese, ha portato un’ondata di pessimismo sulle Borse europee. Questa notizia inaspettata ha preoccupato gli operatori e mandato a picco le Borse, che hanno chiuso tutte con ribassi attorno al punto percentuale. La peggiore è stata la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) al termine della seduta ha chiuso in calo dell’1,2% a 24.856 punti.

Questa chiusura non fa essere ottimisti per la seduta di oggi, anche perché in genere il venerdì non è una giornata favorevole per i rialzi. In genere chi deve acquistare preferisce aspettare il lunedì. Inoltre chi ha comprato durante la settimana, preferisce vendere per evitare di rimanere con le posizioni aperte nel fine settimana. Questo accade in particolare in quelle settimane in cui i prezzi hanno mostrato debolezza, proprio come quella che sta per finire.

Per sperare in una seduta positiva e in una prossima settimana di rimbalzo, oggi il Ftse Mib deve chiudere assolutamente sopra i 25.000 punti. Ma per trasformare una tendenza ribassista in una rialzista i prezzi dovranno tornare sopra 25.300 punti. Infatti da quel livello passa la linea di tendenza ribassista che sta costringendo i prezzi in calo esattamente da un mese, il 15 giugno. Il superamento dei 25.300 punti farà risalire l’indice a 25.500 punti.

Ma Piazza Affari può anche continuare a scendere. In questo caso la soglia da tenere sotto osservazione è quella dei 24.800 punti. Il Ftse Mib sotto questo livello ha il primo target in area 24.450 punti, minimo toccato nella seduta dell’8 luglio. Sotto questo livello i prezzi possono scendere fino a 23.900 punti.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te