Perché l’aloe vera ha le foglie molli o piegate verso il basso e come curarla

aloe

Una pianta dalle foglie carnose, spesse e di un bellissimo color verde brillante. Parliamo dell’aloe vera, una succulenta molto coltivata sia in casa che in giardino. Originaria delle zone desertiche dell’Africa, si presenta con un fusto corto e le foglie appuntite. Una pianta arbustiva e perenne che cresce in fretta e regala grandi soddisfazioni.

Benefici dell’aloe vera su intestino, pelle e capelli

L’aloe vera è una pianta officinale. Dalle sue foglie si estrae un gel che avrebbe delle proprietà davvero eccezionali. Infatti, aiuterebbe a velocizzare la guarigione delle piccole ferite e ad alleviare le leggere scottature. Oltre al gel, possiamo trovare in commercio anche il suo succo e degli integratori. Il succo, in particolare, sarebbe ottimo per aiutare l’intestino in caso di stipsi.

Ma l’aloe vera sarebbe anche utilizzata per combattere la caduta dei capelli e per renderli più luminosi. Grazie alle sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie, applicata sulla pelle, potrebbe idratarla, nutrirla e combattere le rughe.

Ecco perché l’aloe vera ha le foglie molli o piegate

L’aloe vera è facilissima da coltivare. Per crescere vigorosa necessita di un clima mite. Se viviamo in un posto dove gli inverni sono particolarmente freddi, proteggiamo la pianta utilizzando una copertura. Oppure, se coltivata in vaso, portiamola in casa. Essendo una succulenta, l’aloe vera non necessita di innaffiature costanti, anche se in estate dovremmo irrigarla spesso. Se coltivata in vaso, utilizziamo un terriccio specifico per le piante grasse.

L’aloe vera, come scritto nelle righe precedenti, è una succulenta che non ha bisogno di molte cure. Ma facciamo attenzione, perché potrebbe capitare che le sue bellissime foglie cambino aspetto. Se toccandole notiamo che hanno perso la loro carnosità e sono mollicce, allora probabilmente abbiamo abbondato con le irrigazioni. Per cercare di risolvere il problema del marciume, eliminiamo le foglie malate e lasciamo asciugare il terreno al sole. Evitando di aggiungere altra acqua.

Come curare le foglie afflosciate e che ricadono verso il basso

Potrebbe capitare che le foglie dell’aloe vera si affloscino e ricadano verso il basso. In questo caso, molto probabilmente, la pianta necessita di più acqua. Oppure di più luce. Ecco, quindi, perché l’aloe vera ha le foglie molli o piegate.

Ma facciamo attenzione anche alle dimensioni del vaso. Potrebbe capitare che le radici della pianta non riescano a trovare lo spazio necessario per crescere. Di conseguenza, le foglie si ammalano. Cerchiamo, quindi, delicatamente di rinvasare la pianta utilizzando un vaso più grande.

Lettura consigliata

Per proteggere l’aloe vera da gelo e vento invernale bastano solo poche e semplici mosse

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te