Perché la musica aiuta l’uomo a stare meglio da migliaia di anni 

Sono oramai secoli che discutiamo sull’effetto della musicoterapia. In merito si sono espressi grandi luminari della scienza, della medicina e della psicologia. Gli antichi greci ci credevano così tanto da affibbiare al dio Apollo l’arte della musica e delle arti mediche allo stesso tempo (non per nulla suo figlio Asclepio era il dio della medicina). Gli studi in materia continuano, anche perché coinvolgono il nostro cervello, di cui non conosciamo ancora effettivamente tutte le capacità e le potenzialità. In questo articolo vedremo con i nostri Esperti perché la musica aiuta l’uomo stare meglio da migliaia di anni e in che modo.

Gli effetti dimostrati

La musica, espressa attraverso tutte le sue forme, dalla semplice canzone al ballo, dall’opera alla sinfonia, è in grado di stimolare la produzione delle endorfine, ossia gli ormoni del benessere. Garantendo al nostro organismo quest’azione, la musica agisce indirettamente, ma in maniera fondamentale, sul metabolismo e sulla distribuzione di energia. Sentirsi felici e liberi, ascoltando la musica, è quindi la conseguenza di un benessere psicologico e fisico raggiunto.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Tutti i benefici della musicoterapia

La musica agendo quindi a 360 ° sul nostro organismo è in grado di:

a) ridurre ansia e stress psicologici;

b) allentare la pressione gastrica;

c) proteggere e migliorare l’attività cardiovascolare.

Fare sport, ascoltando musica, aiuta ad aumentare lo sforzo fisico, migliorare la performance e i movimenti, incrementare la velocità del gesto atletico e ottimizzare la coordinazione. Ecco perché la musica aiuta l’uomo a stare meglio da migliaia di anni e continuerà sicuramente a farlo.

Aiuta le disfunzioni e sviluppa il feto

Non è un segreto che la musicoterapia aiuti le strutture psichiatriche nelle azioni di recupero dei pazienti. Ascoltare musica permette agli schizofrenici di tenere più controllati i momenti di agitazione e gli scatti di ira e demenza. La musica favorisce la crescita più armoniosa ed equilibrata del feto all’interno dell’utero materno. Permette ai bambini affetti da autismo di migliorare le capacità di comunicazione e di relazione con le persone normodotate.

Approfondimento

Un modo intramontabile ma sempre valido per garantire la sicurezza di casa

Consigliati per te