Perché la gelosia fa bene e quattro regole per tenerla a bada

Perché la gelosia fa bene e quattro regole per tenerla a bada.

Lui e lei bisticciano perché lui passeggiava con un’altra.  Lei è gelosa di lui. Ma la gelosia fa bene o male al rapporto affettivo?

Viene dal cuore o dalla testa?

Ci sono due tipi diversi di gelosia. Quella che viene dal cuore e quella che viene dalla testa.

Quella dal cuore è una gelosia emotiva. Ci fa reagire subito quando abbiamo il sospetto che qualcosa non va e ci fa cercare l’altro.

La seconda invece ci porta a fantasticare con la mente, come un regista che sta girando un film di assurde supposizioni. La gelosia pian piano può diventare il nuovo padrone della nostra testa.

Perché le persone diventano veramente gelose?

La gelosia nasce quando uno dei due crede che, almeno in apparenza, sono disattese le aspettative d’amore che aveva sull’altro. È un sentimento in cui sono tradite le proprie attese, formate nel tempo attraverso gesti di reciproco affetto e parole di amore. E naturalmente quando di mezzo c’è una terza persona.

Quando scatta la gelosia questo castello comincia a sgretolarsi e vorremmo vederci chiaro. Peccato che il capire in questa situazione è un po’ difficile. Infatti, la gelosia comincia a farci perdere la fiducia nell’altro, le nostre aspettative d’amore tradite, accendono il nostro risentimento e tutto s’appanna. Soprattutto sentiamo emergere un sentimento di ripicca e non abbiamo più le parole giuste.

Perché la gelosia fa bene e quattro regole per tenerla a bada

La gelosia di cuore fa bene alla coppia perché tende a cementare i rapporti attraverso il dialogo reciproco.

La gelosia potrebbe diventare una chiusura muta e sofferente verso l’altro, come toccati nell’orgoglio . Può diventare anche un bisticcio vero e proprio, con tanti tentativi di chiarimento e una buona dose di accuse reciproche.

Il modo per uscirne è ricordare che:

a) Stare insieme all’altro non significa esercitare un possesso;
b) Avere sempre il giusto rispetto per l’altra persona;
c) Non ridipingere il volto dell’altro con le attese personali;
d) Chiedersi non che cosa io mi aspetto dall’altro, ma piuttosto cosa posso dare all’altro.

Ecco come la gelosia può diventare libertà.

Consigliati per te