Perché il Recovery Fund potrebbe avere un impatto positivo su questo titolo azionario

Perché il Recovery Fund potrebbe avere un impatto positivo su questo titolo azionario è abbastanza evidente.

Inwit è il principale operatore infrastrutturale per le telecomunicazioni wireless in Italia con oltre 11 mila torri. Trattasi di un operatore neutro in quanto la sua rete serve sia Telecom Italia che Vodafone. In un’ottica, quindi, di spingere la digitalizzazione del Paese Italia, anche grazie al Recovery Fund, la società non potrebbe averne che giovamento.

Adesso è un buon momento per investire in azioni?
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Che il modello di business sia interessante si evince anche dai risultati del primo semestre 2020. Basti pensare che i ricavi, rispetto allo stesso periodo del 2019, sono aumentati di circa il 50%. Se, invece, si considera solo il secondo trimestre del 2020 la crescita è stata di oltre l’80%.

Come mai allora le quotazioni non riescono a decollare?

Il motivo principale si chiama debito.  Inwit, infatti, a seguito della fusione con Vodafone Towers, ha un debito di circa €4mld, escluso l’effetto del principio contabile Ifrs 16 il debito scende a circa 2,8 miliardi di euro. Nel complesso la società ha una leva finanziaria di circa 5,8 volte l’Ebitda che è un livello di debito in linea con gli standard dell’industria.

Ci sono, quindi, le premesse per un futuro molto interessante.

Perché il Recovery Fund potrebbe avere un impatto positivo su questo titolo azionario: quando comprare secondo l’analisi grafica e previsionale

Inwit (MIL:INW) ha chiuso la seduta dell’11 agosto in ribasso dello 0,35% rispetto alla seduta precedente a quota 8,55€.

Qualunque sia il time frame considerato la tendenza in corso è ribassista e non si intravedono segnali di inversione.

Cosa fare allora con il titolo?

Sul settimanale c’è in corso un segnale di BottomHunter che potrebbe indicare la formazione di un minimo già avvenuta. In questo scenario solo chiusure settimanali inferiori a 8,28€ farebbero accantonare lo scenario rialzista. Qualora il segnale di minimo dovesse essere confermato, la conseguente proiezione rialzista proietta le quotazioni verso area 12,7€ con massima estensione del rialzo in area 21€. Ci sarebbero, quindi, le condizioni per segnare nuovi massimi storici e un potenziale rialzo del 150% circa.

Nel breve periodo le ultime quattro sedute hanno mostrato un accenno di ripresa, ma solo chiusure giornaliere superiori a 8,7863€ farebbero scattare la proiezione rialzista. In caso contrario si continuerebbe a scendere con obiettivo in area 8,1239€ e massima estensione ribassista in area 7,4639€.

Nel lungo periodo la chiusura di luglio potrebbe aver dato un brutto segnale ribassista che verrebbe annullato da chiusura mensili superiori a 8,777€

inwit

Inwit: proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione

inwit

Inwit: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Il pannello inferiore riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1.

inwit

Inwit: proiezione ribassista in corso sul time frame mensile. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Il pannello inferiore riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1.

Approfondimento

Tim e Vodafone da rivali a soci per le torri

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.