Perché il giorno di Carnevale cambia ogni anno

Tutti gli anni è sempre la stessa storia, arriva febbraio e così anche il giorno di Carnevale. Eppure non si è mai sicuri di quale sia la data esatta.

Quest’anno ancora più degli altri a causa delle restrizioni determinate dal Covid 19. Il Carnevale scandisce l’anno di ogni italiano che, come ogni anno, è costretto a cercare su internet in che giorno cadrà questo febbraio.

Ma in realtà è semplicissimo risolvere questo dubbio. Vediamo, quindi, perché il giorno di Carnevale cambia ogni anno.

Quando cade il Carnevale nel 2021

Il giorno di Carnevale nel 2021 comincia l’11 febbraio e termina il 16 febbraio. Questi giorni sono rispettivamente conosciuti con i più comuni nomi di giovedì grasso e martedì grasso. Durante i quali la tradizione vuole si festeggi con bellissime sfilate, maschere coloratissime e carri spettacolari. Il tutto contorniato da stelle filanti, dolci tipici e musiche allegre.

Pochi sanno però che per la Chiesa cattolica il periodo di Carnevale è direttamente collegato alla Pasqua ed è un preludio al periodo di Quaresima. Infatti Carnevale ricorre sempre sei settimane prima del giorno di Pasqua.

Come si calcola il giorno esatto

Va da sé che per poter trovare il giorno esatto di Carnevale è necessario sapere in che giorno cadrà la Pasqua. Pasqua, come è stato deciso nel 325 d.C. durante il Concilio di Nicea, si celebra la prima domenica dopo la prima luna piena di primavera.

Ovvero il giorno di Pasqua sarà sempre compreso nel periodo tra il 22 marzo e il 25 aprile. Per essere precisi a seguito del giorno di inizio della primavera, intorno cioè alla data dell’equinozio che è il 21 marzo. Per poi cadere al massimo una settimana dopo il prossimo plenilunio e quindi 36 giorni dopo.

Non è più impossibile, quindi, capire perché il giorno di Carnevale cambia ogni anno e anche come calcolarlo.

Consigliati per te