Perché i capelli cadono soprattutto in autunno? Per la scienza è colpa del buio

In questo articolo, il team di ProiezionidiBorsa vi mostra le motivazioni che si nascondono dietro il perché i capelli cadono soprattutto in autunno.

A passi lenti sta arrivando la stagione autunnale, fatta delle tonalità calde degli alberi che cambiano colore e delle città che si ripopolano frettolosamente. La routine riparte dopo la pausa estiva, mentre le temperature si raffreddano. Tra gli aspetti comuni che si modificano in questo periodo, non possiamo non citare la perdita di capelli.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Per uomini e donne, soprattutto chi possiede chiome folte e lunghe, nei mesi di settembre ed ottobre si intensifica la perdita dei capelli. Un fenomeno assolutamente normale, ma che è stato oggetto di studio di molte ricerche, italiane ed internazionali.

Motivazioni

Molto spesso la perdita maggiore di capelli si associa allo stress, all’alimentazione e in maniera semplicistica al naturale ritmo della natura. L’autunno è, infatti, la stagione in cui molti organismi vegetali e animali si adattano ai cambiamenti climatici. Gli alberi rilasciano le foglie, gli animali cambiano il pelo e gli uomini perdono i capelli. Per molti studiosi, i fattori appena citati sono importanti e incidono realmente sullo stato di salute del capello. Tuttavia, l’incremento della caduta può essere causato anche da un altro fattore esterno: il buio.

Perché i capelli cadono soprattutto in autunno? Cosa dice la ricerca

Lo studio è stato condotto dalla Fondazione di ricerca per la patologia sui capelli. I ricercatori hanno capito che il diverso rapporto fra ore di luce e ore di buio rappresenta la causa principale della perdita di capelli. Questo perché va ad incidere sui nostri ormoni e di conseguenza sullo stadio del capello. Per molti altri ancora, le cause non da ricercarsi nella mancanza di vitamina A o nel malfunzionamento della tiroide. Altri ancora sostengono che i capelli cadono prima se si è accaniti fumatori.

Tra le diverse ipotesi, la tesi che accomuna tutti gli scienziati è che la caduta dei capelli è un normale processo fisiologico

Tutti i peli del nostro corpo crescono regolati da fasi cicliche ed anche i capelli non sfuggono a questa regola. Il funzionamento del bulbo pilifero ha le seguenti 3 fasi:

  • fase attiva (Anagen): in cui produce e fa crescere il pelo e può durare 4 anni per l’uomo e fino anche a 6 anni per donne e bambini;
  • fase di stasi (Catagen): in cui il capello cessa progressivamente le sue funzioni vitali. Dura in genere fino a 3 settimane:
  • fase di caduta (Telogen): in cui il capello è a tutti gli effetti morto e pronto a cadere ad opera del nuovo in crescita che letteralmente lo “spinge” fuori. Dura dai 2 ai 4 mesi.

Il ciclo vitale del capello può arrivare a durare fino a 6 anni e quindi i capelli vengono ricambiati diverse volte nel corso della vita.

Se “Perché i capelli cadono soprattutto in autunno? Per la scienza è colpa del buio” ti è stato utile,  leggi anche “Lavarsi i capelli con acqua calda o fredda?”

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.