Perchè e come puntare su 3 titoli azionari del settore bancario pronti a volare a Piazza Affari

Perchè e come puntare su 3 titoli azionari del settore bancario pronti a volare a Piazza Affari.

L’Italia si sta giocando un’ importante partita con il suo futuro e come dicono i giapponesi che ogni crisi non solo è confusione ma anche opportunità così si profila anche stavolta.

Per quale futuro sta decidendo la nostra nazione? Tutto è nelle mani dell’attuale Governo che si trova forse suo malgrado ad un grande appuntamento con la storia!

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Riepiloghiamo cosa succede e poi capiremo perchè   e come puntare su 3 titoli azionari del settore bancario pronti a volare a Piazza Affari.

Da dove partiamo?

Non da tanto lontano ma nemmeno tanto vicino ma dal 2001 quando si iniziò a lasciare alle spalle definitivamente la nostra cara Lira e di fatto ad operare nell’Unione monetaria dell’euro. In quel momento le cose per l’Italia andavano più che bene mentre la Germania viveva situazioni non felici. Da quel momento i nostri amici tedeschi hanno iniziato a fare le riforme mentre per noi  insieme ad altri Stati vedi  la Spagna abbiamo perso quest’occasione.

Questa situazione di stallo è ben evidente nei grafici delle Borse di questi Paesi.

Ora l’Italia con un Debito PIL che arriva quasi al 160%, con il soldi del Recovery Fund con un possibile condono fiscale, può mettere mano alle riforme della Giustizia, della pubblica amministrazione e delle tasse. Far partire quindi nuovamente gli investimenti pubblici e privati ed  esplodere in una rivoluzione economica come vissuta dal 1950 al 1980!

Perchè e come puntare su 3 titoli azionari del settore bancario pronti a volare a Piazza Affari

Se guardiamo alla  situazione attuale delle banche italiane c’è poco da stare allegri in quanto i tassi bassi anzi negativi danno poche opportunità di avere margini interessanti e di macinare utili. Oggi vogliamo fare un discorso in prospettiva.

Vogliamo scommettere  su un futuro migliore dell’Italia e su 3 società bancarie quotate a Piazza Affari. Esse sono Intesa Sanpaolo (MIL:ISP), Banca BPER e Unicredit. In base ai bilanci degli ultimi anni e ai flussi di cassa attesi ai livelli attuali la sopravvalutazione è davvero elevata ma ci soffermeremo sui grafici  guardando al futuro dell’Italia con più ottimismo.

Se l’Italia si giocherà bene la sua opportunità come prima sommariamente descritto, i titoli bancari italiani  potrebbero decuplicare dai livelli attuali.

Analisi grafica di breve e medio termine

Banca BPER

Comprare ai livelli attuali con stop loss a 2,12 ed incrementare sopra 2,27 in chiusura mensile e mantenere per lungo termine. Obiettivo primo 3,03.

Intesa Sanpaolo

Comprare ai livelli attuali con stop loss a 1,55 e e mantenere per lungo termine. Obiettivo primo 1,89/2,03.

Unicredit

Comprare ai livelli attuali con stop loss a 7,62  ed incrementare sopra 7,82 in chiusura mensile e mantenere per lungo termine. Obiettivo primo  10,07.

Si procederà per step.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.