Per una pelle giovane e idratata anche sotto la mascherina ecco i 7 rimedi di bellezza che aiuterebbero a prevenire irritazioni e arrossamenti del viso

Ormai le mascherine sono diventate un accessorio al quale non possiamo proprio rinunciare nella nostra vita. Unicamente per prevenzione, la usiamo ogni singolo giorno in ambienti chiusi e anche all’aperto, quando ci troviamo in mezzo a tante persone. Ecco, a causa di questo accessorio spesso la nostra pelle si arrossa e compaiono brufoletti e irritazioni cutanee.

Addirittura, gli esperti hanno dato anche un nome a questo problema. Maskne, ovvero acne da mascherina. Questa protezione quotidiana impedisce alla nostra pelle di respirare bene. Ma il problema non è solo il nostro respiro costante sulla pelle. Infatti, anche trucco coprente e aggressivo e sporcizia quotidiana possono causarne la comparsa. Ma esistono rimedi naturali per liberarci una volta per tutte del fastidioso prurito e dei brufoli sottopelle super dolori o con la consueta puntina bianca.

Scegliamo bene le mascherine che indossiamo

La prima mossa furba che tutti noi dovremmo mettere in pratica è scegliere con cura le mascherine che utilizziamo. Sarebbe preferibile utilizzare le mascherine FFP2 non troppo pesanti. In commercio, esistono anche delle soluzioni in versione “primaverile”, ovvero delle protezioni che proteggono noi stessi e gli altri, ma che lasciano traspirare meglio la pelle. Non sono molto indicate, invece, le mascherine elastiche. Ovvero quelle in tessuto sintetico. Possono sembrare più comode e pratiche, ma spesso causano più danni rispetto a quelle chirurgiche o alle più indicate FFP2.

Per una pelle giovane e idratata anche sotto la mascherina ecco i 7 rimedi di bellezza che eliminano irritazioni e arrossamenti del viso

Per la pulizia quotidiana, invece, ci sono diverse soluzioni. Usare, per esempio, l’acido salicilico, ovvero un unguento cicatrizzante. Quindi scegliere una pomata che aiuti ad eliminare le irritazioni e alleviare il rossore sulla pelle. Ancora, per alleviare i punti bianchi e i brufoli potrebbe essere una buona mossa usare un detergente schiumogeno che pulisce a fondo la pelle e previene la comparsa di altre irritazioni.

Unire alla detersione giornaliera una crema delicata e, preferibilmente neutra, rende il tutto ancora più efficace. Anche una crema a base di aloe vera potrebbe aiutare a idratare a fondo. Un altro importante alleato potrebbe essere il tea tree oil, che è un antibatterico e antiinfiammatorio naturale.

È ricavato dalla Melaleuca Alternifolia, una pianta delle Mirtaceae. Serve per moltissime cose: cura i funghi, il mal di gola, gengiviti e addirittura afte. È un antisettico naturale ad ampio spettro, promuove un’azione immunostimolante e antinfiammatoria. Può essere usato puro, direttamente dal flacone, senza nessuna controindicazione. Mettere qualche goccia sul viso ogni sera potrebbe essere un tocca sana contro rossori e infiammazioni cutanee.

Attenzione solo al forte odore (per questo si consiglia di usarlo prima di andare a dormire) ed evitiamo il contatto con gli occhi. Oppure, per evitare proprio questa forte profumazione, si può sciogliere con miele o con l’olio di mandorle dolci. Unire gli ingredienti con qualche goccia di olio di tae tree e poi massaggiarlo come una crema idratante sulla pelle pulita e lasciarlo agire per 5/8 minuti. Infine, per una pelle giovane e idratata possiamo evitare di usare il trucco sotto la mascherina per far traspirare ancora di più i pori del viso.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te