Per una besciamella sempre perfetta, gustosa e a prova di chef, ecco 4 segreti semplicissimi da tenere bene in mente

Semplicissima da preparare, la besciamella è un’antica salsa tra le più versatili presenti nella cucina italiana. Fa parte delle ricette classiche più gettonate per condire primi e secondi piatti.

Gli ingredienti per una besciamella tradizionale sono pochi e facilmente reperibili. Composta da latte intero, burro, farina e un pizzico di sale e noce moscata, questa salsetta è l’ideale per lasagne a timballi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

A tal proposito, si consiglia anche:

a) “besciamella sempre liscia e cremosa da fare invidia con questo piccolo segreto degli chef”, disponibile cliccando qui;
b) “questa besciamella che tutti stanno portando in tavola è un successo assicurato pronto in un lampo”. Per la ricetta, cliccare su questo link.

Nonostante la facilità della preparazione, incappare in errori banali e grossolani può, talvolta, rovinare il risultato finale. Dunque, per una besciamella sempre perfetta, gustosa e a prova di chef, ecco 4 segreti semplicissimi da tenere bene in mente.

Trucchi ed errori da evitare

Il primo trucchetto è pensare alle dosi in base a ciò che dobbiamo condire.
Per realizzare una besciamella classica, ad esempio, adatta alle lasagne o ai timballi, le dosi sono generalmente 10 gr di farina e 10 gr di burro per ogni 100 cl di latte.
La dose della farina può modificare molto il risultato finale. Ovviamente, se si aumenta la quantità della farina, la besciamella risulterà più densa. In questo caso, la salsetta sarà più adatta per un soufflé.
Al contrario, diminuire la farina comporterà la creazione di una besciamella più liscia e leggera. Più adatta per condire un’ottima pasta al forno.

Il secondo trucchetto degli chef si riferisce al latte. Mai versarlo tutto in una volta! Il latte si unisce agli altri ingredienti “a filo”.

Un altro semplice trucchetto riguarda la farina. Va aggiunta poco alla volta mente la fiamma è moderata, quasi bassa. La besciamella vuole una cottura lenta e dolce. Inoltre, durante la cottura mai dimenticarsi di mescolare la salsa.

Infine, una volta cotta, la besciamella va fatta riposare in un contenitore di vetro o ceramica, coperta con un foglio di pellicola o carta forno. Quest’ultimo passaggio eviterà la formazione della fastidiosa crosticina.

Dunque, per una besciamella sempre perfetta, gustosa e a prova di chef, ecco 4 segreti semplicissimi da tenere bene in mente.

Consigliati per te