Per un primo piatto da leccarsi le dita, avvolgiamo in una delicata crema di porri degli gnocchi impastati con questo ingrediente segreto

La tradizione di fare la pasta fatta in casa si è rinnovata con l’arrivo della pandemia e il conseguente lockdown. Nei periodi chiusi nelle nostre abitazioni, si è rispolverata quest’arte che sembrava ormai perduta. Pasta, ravioli, gnocchi e non solo. Sono diventati un passatempo piacevole in molte famiglie. Certamente, tutti ne avrebbero fatto volentieri a meno, visto qual è stata la causa scatenante, ma è andata così. Per fortuna, quel periodo appartiene ormai al passato e si sta tornando sempre più alla normalità.

Tuttavia, è rimasta la voglia, almeno ogni tanto, di impastarsi le mani, come si suol dire. Allora, perché non farlo per preparare un piatto un po’ particolare. Che abbina il sapore del porro, una verdura di stagione, a quello forte e intenso di una spezia molto rinomata. Stiamo parlando dello zafferano, che andremo a mettere nell’impasto degli gnocchi, che, poi, condiremo con una delicata crema ai porri. Vediamo subito gli ingredienti:

  • 1 kg di patate;
  • 200 grammi di farina;
  • 1 uovo;
  • 2 bustine di zafferano;
  • 10 ml di latte;
  • 400 grammi di porri;
  • 100 ml di panna;
  • 200 ml di brodo vegetale;
  • 10 grammi di burro;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale;
  • pepe.

Per un primo piatto da leccarsi le dita, avvolgiamo in una delicata crema di porri degli gnocchi impastati con questo ingrediente segreto

Per prima cosa, prendiamo un piccolo contenitore, mettiamoci 10 ml di latte e lasciamo sciogliere lo zafferano al suo interno. Poi, laviamo le patate e mettiamole in una pentola, coprendole abbondantemente con l’acqua. Portiamo a ebollizione e lessiamo a fuoco lento per 30 minuti. Passiamole, ancora calde, nello schiacciapatate. Sul piano di lavoro che avremo creato, le lasceremo intiepidire, prima di andarle ad amalgamare con la farina e le uova. A questi ingredienti aggiungeremo lo zafferano sciolto nel latte. Impastiamo bene il tutto e lasciamo riposare per una decina di minuti. Dopodiché, dividiamo l’impasto in diverse parti e formiamo dei filoni. Da questi ricaveremo i nostri gnocchi, che passeremo sull’utensile apposito per rigarli. In alternativa, potremo farlo con una forchetta.

Procediamo adesso con il condimento. Puliamo i porri e tagliamoli a rondelle sottili. Li facciamo appassire in una padella insieme al burro, a una goccia d’olio e a qualche cucchiaio di brodo vegetale. Copriamo e lasciamo cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti. Fino a quando, cioè, il brodo sarà evaporato e i porri saranno morbidi e cotti. Li mettiamo nel mixer, insieme a 100 ml di panna, una spruzzata di sale e un pizzico di pepe. Frulliamo bene il tutto, fino a ottenere una crema fluida.

A questo punto non ci resta che cuocere gli gnocchi. Quando saliranno in superficie, saranno pronti per essere scolati. Per un primo piatto da leccarsi le dita, avvolgiamoli nella morbida crema di porri. Serviamo e prepariamoci ai complimenti dei nostri commensali, che apprezzeranno parecchio questo connubio di sapori.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te