Per stare in forma e mantenere la linea ma anche per ridurre il rischio di ipertensione in menopausa ecco cosa fare

La menopausa è una fase di profondo cambiamento, che coinvolge le donne di una certa età. Solitamente, le donne iniziano ad avvertire i primi sintomi verso i 50 anni, ma vi possono essere delle eccezioni. In menopausa, il fisico inizia a cambiare.

Si ha la tendenza ad ingrassare oppure, nonostante l’adozione di una dieta ferrea, abbiamo difficoltà a dimagrire. Ciò è causato dal metabolismo, che rallenta. Nella maggior parte dei casi, si tende ad accumulare grasso nella parte addominale, e ci si sente gonfie.

Per stare in forma e mantenere la linea, le over 50 fanno il doppio della fatica, rispetto al periodo pre-menopausa. Tuttavia, secondo il Ministero della Salute, vi sarebbero delle strategie da attuare, affinché si perda peso e migliori la salute, in generale.

Cosa bisogna fare

Innanzitutto, sarebbe il caso di ricordare che la dieta senza attività fisica, soprattutto in menopausa, non servirebbe granché. Bisogna muoversi costantemente e mantenere uno stile di vita molto attivo. Dunque, potremmo iscriverci in palestra e affidarci al personal trainer, che ci guiderà per tutto il percorso.

In alternativa, potremmo fare lunghe passeggiate, e in questo articolo abbiamo spiegato come camminare per raggiungere gli obiettivi fisici e per ridurre il colesterolo cattivo. Oppure degli esercizi di aerobica o zumba.

Per stile di vita attivo, comunque, si intende il movimento costante, anche a casa o in ufficio. Per esempio, se abitiamo o lavoriamo in un palazzo a piani, potremmo preferire le scale all’ascensore. Se dobbiamo fare la spesa o shopping, potremmo recarci al punto vendita a piedi. Ovviamente, dipende da quello che dobbiamo acquistare o dalla lontananza del negozio.

Per stare in forma e mantenere la linea ma anche per ridurre il rischio di ipertensione in menopausa ecco cosa fare

Per quanto riguarda l’alimentazione, invece, è essenziale diminuire il sale. Come sappiamo, il sale è il nemico numero uno dell’ipertensione arteriosa. E quest’ultima rappresenta un fattore di rischio delle malattie cardiovascolari.

In menopausa, le donne avrebbero maggiori probabilità di rischio di incorrere in queste malattie, perché gli estrogeni diminuiscono. Per questo motivo, è fondamentale fare attenzione alla propria alimentazione, soprattutto al sale, che deve essere inferiore a 5 g al giorno.

Secondo il Ministero della Salute, dovremmo diminuire le calorie che abbiamo assunto fino ad ora. Nell’ottica di una dieta sana e bilanciata, la riduzione delle calorie, sarebbe un ottimo inizio per perdere peso in menopausa.

È essenziale iniziare la giornata con una ricca colazione, e il Ministero suggerisce di consumare un frutto insieme ad un bicchiere di latte, preferibilmente scremato o parzialmente scremato, o uno yogurt magro e qualche fetta biscottata. Come si nota, la prima colazione contiene proteine, carboidrati e fibre.

In menopausa, dovremmo prediligere frutta e verdura, e consumarne almeno 5 porzioni al giorno, nonché variare la scelta degli alimenti. Per esempio, quest’ortaggio ha pochissime calorie e contribuirebbe ad accelerare il metabolismo.

Ovviamente, dovremmo evitare l’uso di bevande gassate, alcoliche e zuccherate, nonché limitare i dolci. Infine, facciamo attenzione ai prodotti ricchi di sale e limitiamolo soprattutto in cucina.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te