Per sfornare una pizza a regola d’arte ed eliminare i cattivi odori basta pulire così la pietra refrattaria

In quest’ultimo anno in tanti si sono cimentati nell’arte della pizza. Durante il lockdown ci siamo scoperti pizzaioli e panificatori. Un’arte antica, che era stata un po’ dimenticata. Ma che ormai è tornata incredibilmente di moda. Abbiamo creato il nostro lievito madre, abbiamo perfezionato la ricetta. E ci siamo anche muniti degli attrezzi del mestiere. Prima tra tutti, la pietra refrattaria.

Come in pizzeria

Per poter simulare la cottura nel forno a legna, ci vuole la pietra refrattaria. Imita bene l’effetto del forno a legna per avere una pizza croccante e leggera. Ma per poter avere il risultato desiderato, bisogna sapere anche come pulirla. Questo perché la pietra refrattaria è composta di materiali naturali. Può essere una lastra di argilla naturale o cordierite. Entrambi i materiali sono porosi, quindi assorbono liquidi e odori. Vediamo come pulirla per averla sempre pronta da usare!

Per sfornare una pizza a regola d’arte ed eliminare i cattivi odori basta pulire così la pietra refrattaria

Sia che si scelga l’argilla o la cordierite, bisogna fare attenzione alla pulizia. Quando prepariamo la pizza è normale che possa cadere qualcosa sulla pietra refrattaria. Qualche goccia di olio, condimento, o magari un po’ troppa farina. Quindi prima di tutto, facciamo molta attenzione. Se possibile, evitiamo di macchiarla. E quando passiamo la nostra pizza sulla pietra, non esageriamo con la farina. Questa si brucerà in forno e lascerà quel fastidioso odore di bruciato sulla pietra.

Una cosa importante è che le temperature molto alte di cottura aiutano con la pulizia. Eliminano i batteri, quindi è inutile pensare di usare detergenti. Che vista la porosità del materiale verranno assorbiti. Rilasciando un retrogusto di detersivo alle nostre pizze. Usiamo un panno umido quando è fredda. Mai lasciarla in ammollo. E non metterla mai in forno ancora umida. Altrimenti lo shock termico potrebbe lesionarla. Se ci sono incrostazioni passiamo una spatola. O un raschietto per eliminarle. Il prima possibile così sarà più semplice pulirle.

Ecco, quindi, per sfornare una pizza a regola d’arte ed eliminare i cattivi odori basta pulire così la pietra refrattaria. Se la pietra si annerisce, non preoccupiamoci. Anzi, proprio quando si scurisce darà un risultato ancora migliore. E ricordiamoci, mai usare l’olio.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te