Per scegliere una password sicura e inattaccabile del proprio conto corrente bancario bisogna seguire queste semplici regole

Pin, password, sequenze di sblocco, riconoscimento facciale. Tutti questi metodi sono oggi il pane quotidiano. PC, smartphone, tablet, iWatch si trovano dappertutto. Tramite sistemi di immagazzinamento, tutti i dispositivi comunicano tra loro. Carte di credito e prepagate si possono controllare anche da remoto.

Tale mutazione è il risultato di decenni di evoluzione. Tutto è più semplice; con un click si può dare un’occhiata al proprio conto in banca o al profilo Facebook. Il progresso non si ferma mai. Esiste addirittura un Ministero dedicato al tema. Ma non è tutto oro quel che luccica. Anche gli attacchi di hacker informatici si sono moltiplicati in maniera esponenziale. Bisogna correre ai ripari.

Per scegliere una password sicura e inattaccabile del proprio conto corrente bancario bisogna seguire queste semplici regole.

L’importanza delle password

Le password rivestono un’importanza cruciale nella vita dell’individuo. Mail, siti per la ricerca del lavoro, concorsi pubblici, conto PayPal, social network. Questi ultimi, ad esempio, possono essere dei veicoli preferenziali per le infiltrazioni di criminali tecnologici. Bisogna sempre essere consapevoli dei pericoli che possono profilarsi dietro l’angolo.

Se un hacker riuscisse a scoprire la nostra password, sarebbe una vera e propria disdetta. Egli, infatti, potrebbe rubare una sostanziosa cifra di denaro al malcapitato. Sarebbe in grado di accedere a tutti i social o alla mail. Violerebbe la privacy e accederebbe ad una grande quantità di dati sensibili. Meglio prevenire questa brutta esperienza.

Il sistema chiede all’utente di usare una password. È proprio questa il baluardo della nostra sicurezza informatica.

Ma per scegliere una password sicura e inattaccabile del proprio conto corrente bancario bisogna seguire queste semplici regole.

Una scelta consapevole

Come si è visto, la password è importantissima. Non bisogna quindi sceglierla con leggerezza. Molti, però, si preoccupano più del tempo che stanno sprecando a pensare. Oppure optano per una parola di uso comune per facilitare il ricordo. Niente di più sbagliato.

Una password inattaccabile possiede determinate caratteristiche.

I caratteri sono alfanumerici. Si alternano lettere e numeri.

Si utilizzano lettere maiuscole e minuscole. Meglio se all’interno della parola stessa.

I caratteri speciali come punti, virgole, virgolette, parentesi devono essere sempre presenti.

È preferibile quindi non affidarsi ad una parola di senso compiuto, ma ad un acronimo o ad un sostantivo inventato.

Magari si avranno più problemi nel memorizzare questa password, ma i nostri dati ci ringrazieranno.

Consigliati per te