Per scacciare insetti e parassiti da orto e giardino proteggendo frutti e ortaggi proviamo questo facile sistema diverso dal sapone di Marsiglia

Estate e primavera sono i momenti dell’anno preferiti per gli appassionati di fiori e giardino. Anche chi è proprio negato con il mondo del verde, difficilmente riesce a resistere alla tentazione di abbellire un angolo del balcone con qualche pianta dai fiori colorati.

Piante e fiori, con i loro colori e i loro profumi, mettono subito allegria. Sono un elemento d’arredo naturale, ma di grande effetto scenografico. Inoltre, c’è anche chi si dedica alla cura di un vero e proprio orto. Un hobby rilassante e che può regalare grandi soddisfazioni.
Cosa c’è di più gratificante che portare in tavola pomodori, peperoni, zucchine e molto altro ancora che abbiamo visto nascere? Senza poi dimenticare gusto e sapori.

I prodotti coltivati nel nostro orto sono certamente più genuini e molto più ricchi di sapore rispetto a quelli che troviamo al supermercato. La maggior parte delle volte si tratta, infatti, di prodotti coltivati in serra e che provengono dall’altra parte del Mondo.
Tuttavia, per coltivare un orto e avere risultati soddisfacenti bisogna conoscere ed applicare regole preziose. Basta anche solo un errore in fatto di terreno, esposizione o accoppiamenti di prodotti per rovinare l’intero raccolto.

Nemici pronti a colpire

Purtroppo, però, la nostra buona volontà e le nostre conoscenze applicate meticolosamente a volte non bastano. In agguato, ci sono sempre degli acerrimi nemici pronti a colpire. Ci riferiamo a insetti e parassiti che si nutrono di determinate piante. In questo modo, vanno a rovinare il nostro raccolto.

Di solito, per debellare questi fastidiosi insetti, si fa uso di insetticidi e  repellenti chimici. Questo gesto però è un grave errore. Tali prodotti, infatti, intossicano l’ambiente, il terreno e, di conseguenza, possono poi causare danni anche alla nostra stessa salute. Ma non solo, i repellenti chimici uccidono anche insetti che alle piante fanno molto bene. Pensiamo ad esempio agli impollinatori. Sarebbe quindi molto meglio optare per soluzioni naturali.

Per scacciare insetti e parassiti da orto e giardino proteggendo frutti e ortaggi proviamo questo facile sistema diverso dal sapone di Marsiglia

La tecnica più nota per eliminare i parassiti dalle piante è fare nebulizzazioni con una soluzione composta da acqua e sapone di Marsiglia. Un metodo semplice ed efficace. Ma ne stiamo per svelare uno ancora più semplice e pratico.

Qualsiasi tipo di sapone è in grado di proteggere il nostro orto dall’invasione degli insetti. Il sapone – non necessariamente di Marsiglia – è dunque un ottimo repellente naturale, che tiene lontano i parassiti, garantendo così una crescita sana e rigogliosa dei frutti.
L’azione da fare è di una semplicità estrema. Dovremo solo posizionare alcune saponette nei vari punti dell’orto e del giardino, dove teniamo le piante.
Per una maggior efficacia, è bene scegliere saponette con profumazioni molto forti e intense. Sono proprio questi odori, infatti, ad infastidire gli insetti. Le profumazioni più idonee sono:

a) lavanda;

b) muschio;

c) citronella;

d) alloro;

e) bergamotto.

Ecco quindi cosa dobbiamo fare per scacciare insetti e parassiti da orto e giardino. Possiamo anche sfruttare questo repellente naturale per creare una decorazione da esterno. Anziché sistemare le saponette a terra, le possiamo appendere direttamente sopra l’orto, ad esempio stendendo un filo oppure costruendo un’apposita struttura di legno.

Lettura consigliata

Ortensie e gerani fioriranno come mai prima se a fondi di caffè e bucce di banana aggiungiamo questo ingrediente naturale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te