Per ridurre pesantezza e bruciori di stomaco ed evitare dolori non dovremmo mangiare questi alimenti comuni

Quando vediamo in tavola i nostri piatti preferiti, spesso, non sappiamo limitarci e mangiamo fino quasi a scoppiare. Dopo pochi minuti i sensi di colpa ci assalgono, perché pensiamo a tutte le calorie che abbiamo assunto.

La cosa più fastidiosa che può accadere, però, è che sentiamo quella tremenda sensazione di gonfiore allo stomaco, come avere un peso fisso sull’addome. Questa condizione peggiora se abbiamo ingurgitato il cibo velocemente, quasi senza masticare e senza fare un attimo di pausa. Così la nostra digestione non avviene in maniera normale e i fastidi sono dietro l’angolo.

Se poi abbiamo accompagnato il pasto con bibite gassate fredde, avremo ancora più difficoltà a digerire.

Le fitte e i vari dolori che potremmo avvertire, però, potrebbero essere legati anche allo stress e all’ansia che non aiutano a stare bene e sentirsi in forma. Quindi, potremmo avvertire anche senso di acidità e nausea, che provocano eruttazioni.

Prevenzione e rimedi

Per evitare queste spiacevoli sensazioni allo stomaco e all’intestino, soprattutto chi le avverte ogni volta che mangia, dovrebbe rivedere le proprie abitudini alimentari e non solo.

Potremmo mangiare pasti più ridotti e più frequenti, cercando di preferire alimenti leggeri e facilmente assimilabili.

Le cene non dovrebbero essere mai pesanti, soprattutto se andiamo a dormire dopo poche ore. Cercare di fare un po’ più di movimento dopo pranzo e cena per favorire una corretta digestione.

I possibili rimedi per ridurre pesantezza e bruciori di stomaco potrebbero essere di tipo naturale. Ma solo nel caso in cui il disturbo è passeggero e non dipende da altre importanti patologie. Quindi, chiediamo al nostro medico se possiamo superare questi dolori con delle calde tisane a base di erbe calmanti o digestive, come camomilla, alloro, valeriana, finocchio.

Per agevolare un corretto funzionamento dell’intestino potremmo anche bere acqua tiepida, prima di dormire, con poche gocce di limone e miele.

Se, però, il nostro mal di stomaco e pesantezza sono persistenti, allora sarebbe meglio indagare a fondo sulle possibili cause che potrebbero essere anche molto importanti.

Per ridurre pesantezza e bruciori di stomaco ed evitare dolori non dovremmo mangiare questi alimenti comuni

Se siamo soggetti a pesantezza, ci sono alcuni prodotti che dovremo assumere in modo limitato o, in alcuni casi, anche escludere dalla nostra dieta.

Oltre i cibi grassi e fritti, sarebbero sconsigliate bevande con caffeina, agrumi e il pomodoro, che potrebbero produrre ancora più acido.

Sembrerà strano, ma bisognerebbe evitare anche le classiche caramelle alla menta, che favoriscono il reflusso gastrico.

Dovremmo rinunciare anche ad un altro prodotto che usiamo molto spesso, ovvero la gomma da masticare, che riempie lo stomaco d’aria e produce acidi.

Lettura consigliata

Per velocizzare e migliorare la digestione ecco come mangiare la pianta alleata del fegato ricca di fibre e antiossidanti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te