Per ridurre gli sprechi in cucina ecco una ricetta gustosa e veloce preparata con gli scarti

Un terzo del cibo prodotto a livello mondiale finisce nella spazzatura. E poiché questo spreco è fra le cause principali dei danni ambientali, è buona pratica cercare di evitarlo. Una tecnica affatto banale è quella di cucinare con gli scarti, che potrebbero diventare ingredienti utili e a costo contenuto per realizzare ottimi piatti.

Come azzerare gli scarti in cucina

Ci sono semplici cose che si possono fare per ridurre al minimo, o addirittura azzerare, gli scarti in cucina:

  • fare ogni settimana la lista della spesa così da comprare solo ciò che serve veramente;
  • scegliere sempre prodotti di stagione e acquistarli da piccoli coltivatori locali;
  • conservare al meglio gli alimenti utilizzando ogni parte possibile;
  • ridurre ciò che resta in compost. Bisogna procurarsi un cassone, installarlo all’esterno della casa, in cui raccogliere lo scarto organico (gusci d’uovo, cibo avanzato, bucce di frutta e ortaggi, stralci della potatura del giardino). Dopo alcune settimane di riposo, il compost ottenuto sarà un’ottima alternativa ai concimi confezionati, più costosi e meno ecologici.

Nonostante tutti gli sforzi, però, è impossibile non produrre alcun rifiuto quindi per ridurre gli sprechi in cucina ecco una ricetta gustosa e veloce preparata con gli scarti. In realtà esistono tantissime ricette appetitose, bisogna solo cimentarsi con tanta fantasia.

Per ridurre gli sprechi in cucina ecco una ricetta gustosa e veloce preparata con gli scarti

Gli scarti sono elementi preziosi che possono essere facilmente trasformati in piatti originali. Eccone uno: il pesto di finocchi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di spaghetti;
  • bucce e barbetta di 3 finocchi;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 3 cucchiai di mandorle;
  • 1 cucchiaio di capperi;
  • la polpa di 1 limone o di un lime per un sapore più dolce;
  • acqua q.b;
  • sale q.b;
  • olio extravergine di oliva q.b;
  • pepe q.b.

Procedimento

Dopo aver eliminato i filamenti dalle bucce dei finocchi, bisogna lavarle accuratamente insieme alle barbette e poi tagliare tutto finemente.

In una padella dal fondo spesso bisogna scaldare un filo d’olio extravergine di oliva e aggiungere l’aglio. Si fa rosolare per qualche istante e si uniscono i finocchi.

Si aggiunge il sale, il pepe, si abbassa il fuoco e si prosegue con la cottura per 5 minuti.

Quando il finocchio sarà ben cotto, lo si frulla con un frullatore ad immersione insieme alle mandorle, ai capperi, alla polpa del limone.

Si aggiungerà olio e acqua sufficienti per ottenere un composto cremoso.

Nel frattempo bisogna cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata.

Si scolano al dente e si condiscono con il pesto di finocchi.

Si serve immediatamente e buon appetito!

Approfondimento

Mai buttare le bucce di banana perché perfette per questa nuova ricetta croccante e gustosissima

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te