Per realizzare la tradizionale torta di mele americana a regola d’arte basterebbe seguire questi semplici e preziosi trucchetti

Difficile trovare qualcuno a cui non piaccia la torta di mele. È un dolce semplice e genuino. Perfetta per la prima colazione, si gusta volentieri anche a merenda o come dolce a fine pasto. Potremmo tranquillamente dire che la torta di mele è un comfort food, uno di quei cibi che ci riporta all’infanzia e che ci fa sentire bene quando li mangiamo. Come una coccola, appunto.

Nonostante esistano centinaia di ricette, la torta di mele per eccellenza è quella di origine americana: l’Apple Pie che preparava Nonna Papera. Il team di ProiezionidiBorsa ha avuto modo di spiegare la ricetta originale passo per passo. Ma non è ancora finita, perché in questo articolo andremo a vedere altri utilissimi consigli. Infatti, per realizzare la tradizionale torta di mele americana a regola d’arte basterebbe seguire questi semplici e preziosi trucchetti.

La scelta e il taglio delle mele

Per un’apple pie davvero strepitosa, si dovrebbero utilizzare le mele Granny Smith, quelle verdi, croccanti e un po’ aspre. Sarebbero le più adatte in quanto non rilasciano troppa acqua. Danno così vita ad un ripieno compatto e cremoso che non inumidisce l’impasto base che, invece, rimarrà bello croccante.

Le mele non vanno tagliate a cubetti. Sarebbe meglio sbucciarle, tagliarle a metà ed affettarle in spicchi molto sottili. È importante fare fettine tra loro molto simili perché così cuoceranno in maniera omogenea e si andranno a compattare per bene.

Man mano che tagliamo la frutta, sistemiamola su un canovaccio pulito di lino o cotone. Richiudiamola all’interno e tamponiamo. Aspettiamo quindi una decina di minuti: il panno dovrebbe aver assorbito l’eventuale acqua rilasciata.

Per realizzare la tradizionale torta di mele americana a regola d’arte basterebbe seguire questi semplici e preziosi trucchetti

L’impasto andrebbe lavorato a freddo. L’ideale sarebbe utilizzare le mani ,o meglio, la punta delle dita. Se proprio non se ne può fare a meno, potremmo anche usare un robot da cucina, ma lo dobbiamo azionare a scatti per non far surriscaldare le lame.

Suggeriamo di preparare un po’ più di impasto rispetto alle dosi stabilite in modo da averne un po’ che avanza. Con la pasta in eccesso potremo, così, divertirci a creare delle decorazioni: romantici cuoricini, foglioline autunnali o un semplice bordo ondulato.

Cottura

Per ottenere una crosta croccante e friabile, bisognerebbe cuocere l’apple pie in forno preriscaldato partendo da una temperatura più alta. Ridurre poi, poco alla volta, l’impostazione del termostato.

Prima di infornare la torta, fare dei buchini in superficie ed un taglio a “X” al centro. Così facendo, in teoria, la parte superiore dell’impasto non si dovrebbe gonfiare (con il rischio di scoppiare) e il ripieno si dovrebbe cuocere in maniera uniforme.

Per un’ottima degustazione bisogna avere pazienza

L’apple pie va servita a temperatura ambiente, meglio se con una pallina di gelato alla vaniglia. Più la torta si raffredda e più il ripieno sarà saporito e ben compattato.

Approfondimento

Semplici e genuini, questi muffin facili da realizzare sono perfetti per le colazioni autunnali

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te