Per raggiungere i propri obiettivi e riuscire nella vita bisogna fare come questo animale

Ognuno ha i propri obiettivi nella vita. Un determinato lavoro, piacere alla gente, trovare l’amore della vita. Si è disposti a fare di tutto per raggiungerli. Si usano strategie differenti, si sfruttano le conoscenze, ci si affida alla fortuna. È pur vero che la fortuna aiuta gli audaci. Di sicuro chi rimane con le mani in mano avrà meno possibilità di riuscire.

Per realizzare i propri sogni, il primo passo è alzarsi dal divano e cominciare a combattere. È necessario affidarsi prima di tutto a sé stessi. Autostima, autoefficacia e abnegazione sono fondamentali. Un atteggiamento assertivo è alla base di ogni impresa.

Non è sempre facile scegliere e seguire una strada. Di solito si cercano dei modelli e degli esempi virtuosi. Per raggiungere i propri obiettivi e riuscire nella vita bisogna fare come questo animale.

L’apprendimento per imitazione o osservazionale

Parlando di modelli e di prototipi, bisogna riferirsi ad un processo studiato dalla psicologia. Molti esperti di scienze sociali hanno condotto vari esperimenti e hanno avanzato delle teorie importanti. Esse si focalizzano sull’apprendimento.

L’apprendimento per imitazione consiste nell’imitare un comportamento altrui per raggiungere degli obiettivi. Albert Bandura ha condotto degli studi sui bambini. Questi riuscivano ad imparare anche solo guardando. È per questo che esso prende il nome di apprendimento osservazionale.

Un ottimo modo per perfezionarsi, quindi, è scegliere modelli appropriati. Come Bill Gates, Steve Jobs, Indira Gandhi, Michael Jordan o Marie Curie.

Si può pensare anche ad altri tipi di modelli. Per raggiungere i propri obiettivi e riuscire nella vita, ad esempio, bisogna fare come questo animale.

L’uccello di fuoco

L’araba fenice è una creatura mitologica. Il suo nome deriva dal colore rosso porpora. Questo maestoso uccello è capace di controllare il fuoco a suo piacimento. È una figura famigerata e misteriosa che nasce all’interno della cultura egizia.

Ma come mai si fa riferimento a questo animale mitologico? La fenice forse non sarà mai esistita, ma nel mito possiede una caratteristica interessante. Quando questa creatura moriva, era in grado di risorgere dalle sue stesse ceneri.

Nella vita quotidiana, quindi, si può sfruttare questa prerogativa. Se si vuole raggiungere un determinato obiettivo, infatti, non bisogna fermarsi davanti a niente. Anche le difficoltà più grandi si possono sormontare. Persino una morte metaforica. Chiunque può risorgere dalle proprie ceneri, rimboccarsi le maniche e ripartire in ogni momento della vita.

Consigliati per te